Harlow

Daniel (1943). Parrucchiere francese. Nome d’arte di Franµois Guérard. Inizia nel ’62 come aiutante e allievo di Alexandre. Nel celebre salone di Parigi, entra in contatto con la clientela raffinata, il mondo del cinema e delle sfilate di alta moda. Lascia Alexandre e apre, col nome Harlow, un suo spazio molto piccolo (42 metri quadrati). Il successo è immediato: articoli e foto su Madame Express, Vogue o Marie Claire fanno conoscere a tutti la creatività di questo giovane talento. Si compiace di slogan provocatori come “Harlow per quelle che non amano i parrucchieri”, slogan che non gli attirano certo la simpatia dei colleghi, anzi provocano un moto di protesta. Nel ’78 apre un nuovo salone al centro delle Halles. Il suo stile si basa soprattutto sul taglio: in piena epoca punk applica la sfilatura delle mèches che dà volume alla testa. Negli anni ’80-90 possiede la licenza di 12 negozi, con 160 persone che lavorano per lui.