Desigual logo
Brand e Fashion designer,  D

Desigual

Desigual, azienda di abbigliamento e calzature

Desigual ss20
Desigual ss20

Gli esordi di Thomas Meyer

Nel 1978 Thomas Meyer inizia a vendere vestiti di seconda mano nei negozi barcellonesi Babia. Era il 1983 quando da un rimanente stock di jeans di seconda mano, Meyer realizza la prima Iconic Jacket. Prova a venderla in diversi negozi multimarca di Barcellona, ma senza successo. Decide così di venderne qualcuna in un negozio di Ibiza.

Thomas Meyer
Thomas Meyer

Il successo fu immediato e la domanda della giacca crebbe sempre di più. Il business di Meyer diventa sempre più grande e dopo un anno fonda il marchio Desigual. Il nome viene suggerito dalla regista Isabel Coixet e all’inizio viene accompagnato dal motto “no es lo mismo” (“non è lo stesso”) per indicare l’unicità dei prodotti. Unico e diverso. Desigual infatti,  in spagnolo significa “diverso” e la diversità è proprio la quintessenza della filosofia dell’azienda. Lo stesso Meyer ha dichiarato: «Vestiamo persone, non corpi. E scegliendo abbigliamento, scarpe e accessori Desigual, puoi avere la certezza che ti distinguerai dalla folla e attirerai l’attenzione»

La giacca denim

Il primo capo del marchio è la giacca in denim, diventata anche uno dei primi indumenti costituiti da materiali riciclati dell’industria della moda.

Il grafico Peret disegna il primo logo raffigurante una donna e un uomo nudi che si tengono per mano; mentre l’architetto Tonet Sunyer progetta il primo negozio, aperto nel 1986, nel porto di Ibiza dove tutto è iniziato.

Peret, logo di Desigual
Peret, logo di Desigual

Dopo l’apertura della prima boutique a Ibiza, nel 1992 Mayer si sposta a Barcellona, dove prendono forma le prime collezioni vere e proprie. Nel 2006 il marchio si espande oltreoceano, aprendo la prima boutique internazionale a Singapore. Da qui, inizia l’espansione verso il mercato asiatico e negli Stati Uniti con l’apertura del primo negozio a New York nel 2009. Per esaltare la filosofia della diversità viene scelta Winnie Harlow, la modella con la vitiligine, che dopo avere posato per la campagna Primavera 2015 di Desigual è diventata celebre in tutto il mondo. Nel 2011 firma una collaborazione con il Cirque du Soleil. Si tratta di una collezione completamente ispirata alla magia, alla ricchezza di colori, all’originalità dei costumi e dei personaggi del circo più famoso al mondo.

abiti Desigual x il Cirque du soleil
abiti Desigual x il Cirque du soleil

Nel 2014 cede il 10% ad Eurazeo ma pochi anni dopo l’ha riacquistato per 160 milioni di dollari.

L’organizzazione del marchio

Il marchio possiede 2 centri logistici a Gavà e Viladecans e altri due in New Jersey e Hong Kong che gestiscono 55 milioni di capi ogni anno. Nell’ottobre 2015 viene aperto il centro Viladecans che si estende su 23.500 metri quadrati e ha una capacità di stoccaggio di 200.000 scatole di Desigual. La compagnia è presente in 107 paesi di tutto il mondo dove vende le sue collezioni di donna, uomo, bambino, accessori, abbigliamento sportivo e calzature, attraverso diversi canali di distribuzione come i negozi propri, punti vendita multimarca, stand in grandi magazzini, il suo sito web Desigual.com e altri canali online. L’azienda collabora con stilisti, musicisti, artisti, brand ed icone del mondo della moda nazionali e internazionali per la creazione delle sue collezioni.

Una nuova identità

A giugno 2019 il marchio rinnova la sua identità per adeguarsi alle nuove abitudini di consumo, alle tendenze e un modello omnicanale per connettersi al meglio con i consumatori ovunque si trovino. Il nuovo motto è “Love Different”. Gli abiti di Desigual infatti sono pensati per amare ciò che rende diverso ogni cliente. Le collezioni del marchio si caratterizzano per una forte vivacità dei colori, patchwork,  stampe e fantasie floreali o astratte che adornano capi e accessori. Traggono ispirazione dallo stile etnico e da quello hippie. 

Dal 2010, il marchio spagnolo collabora con Christian Lacroix. Dopo oltre dieci anni, nel 2021 rinnova la collaborazione con una collezione esclusiva autunno/inverno 2021 che presenta abiti pensati per una donna chic ma sempre in movimento in linea con la nuove esigenze del cliente Desigual.

Desigual x Christian Lacroix
Desigual x Christian Lacroix

Leggi anche:

Winnie Harlow, la modella con la vitiligine: “io non sono la mia pelle”

Desigual invade Milano con la collezione Living

Supersalone: la moda alla Design Week