htc Los Angeles
Brand e Fashion designer,  H

HTC Los Angeles

HTC Los Angeles è un brand Made in Italy fondato all’inizio degli anni 2000, specializzato nella produzione di capi e accessori in pelle.

Htc Los Angeles (acronimo di Hollywood Trading Company) nasce, cresce e si evolve attraverso incontri, esperienze e commistioni inaspettate. Ha saputo coniugare elementi della cultura underground statunitense e qualità sartoriale Made in Italy.

Il brand dall’inconfondibile stile rock’n roll e vintage revival è diventato sin dai primi tempi un punto di riferimento per gli appassionati di vintage di tutto il mondo.

I capi HTC si possono trovare in alcuni dei più prestigiosi negozi e rivenditori come Luisaviaroma, La Rinascente e Farfetch, con una distribuzione in oltre 40 paesi nel mondo.

HTC Los Angeles

 

L’origine di HTC Los Angeles

Il marchio Hollywood Trading Company è stato fondato nell’autunno del 2000 dallo spirito creativo di Zip Stevenson. Nel 2004 il gruppo LCB, azienda leader nella produzione di accessori in cuoio con sede a Verona, avvia una collaborazione con Zip Stevenson.

Il designer Andrea Brà, a capo dell’operazione, acquisisce la licenza per la produzione di HTC. Inizia a curarne la distribuzione posizionando il marchio nei migliori punti vendita delle principali capitali europee.

Fin dalla sua nascita, il marchio si distingue per il suo stile rock e revival vintage, che costituisce una fonte illimitata di modelli iconici unita a standard di qualità eccellenti.

Il nome “HTC” sta per Hollywood Trading Company e “Los Angeles” sta per il luogo dove il marchio nasce e dal quale prende ispirazione.

In origine, infatti, l’idea nasce dalla passione comune per gli oggetti e abbigliamento da collezione. In particolare, da un viaggio a Los Angeles, cuore pulsante dei Flea Markets vintage californiani.

Rock’n roll e vintage: le due anime del brand

Oggi HTC, che supera i 40 anni di eccellenza nella lavorazione della pelle, raggiunge un equilibrio armonico tra la sua intrinseca vibrazione rock, l’estetica moderna e le tecniche innovative.

Il brand ha catturato sin dall’inizio l’attenzione di appassionati del vintage e rivenditori da tutto il mondo. Una combinazione unica di wild e couture. Sartoriale e al contempo underground.

Nel 2014 lancia una nuova capsule collection chiamata “Something Outrageous” per la loro collezione uomo p/e 2015, presentata all’edizione di giugno 2014 di Pitti Uomo a Firenze.

La linea è caratterizzata da un mix di ispirazione nativa americana e influenze punk. Nuovi pattern e geometrie trasmettono una nuova e più contemporanea identità urbana alle cinture, alle giacche di pelle e agli stivali del brand, grazie a colorazioni dipinte a mano e applicazioni in metallo e argento.

Inoltre, a partire dalla primavera/estate 2015, il marchio ha firmato una partnership con l’azienda di chitarre Fender Musical Instruments, con la quale ha prodotto e distribuito la prima capsule collection di abbigliamento e accessori.

Questa nuova collaborazione sarà la prima occasione per presentare la nuova etichetta “Friends of”, appositamente progettata da HTC per avvicinarsi e sviluppare una serie di co-branding. Tra gli appassionati di Fender ci sono leggende della musica come Jimi Hendrix a Bruce Springsteen, Eric Clapton, George Harrison, Bob Dylan e Jimmy Page.

HTC è persuasive authenticity

La ricerca costante di autenticità che si intreccia con lo spirito del tempo è ciò che contraddistingue il brand da sempre: sperimentare, sorprendere, prima di tutto noi stessi.

Il tutto, sempre in equilibrio fra vintage e modernità. Questo continuo esercizio di aggiornamento di un Dna così radicato e riconoscibile, unito a un’autenticità mai forzata, hanno fatto sì che attorno ad HTC si radunasse una comunità globale di appassionati, musicisti, artisti, creativi, imprenditori, persone comuni.

Li unisce l’indipendenza, li tiene insieme la voglia di fare la differenza nella vita di tutti i giorni, lontano dall’esposizione forzata del proprio essere. Sono quegli everyday heroes che HTC ha scelto come interlocutori privilegiati, coloro che, esattamente come il brand, hanno scelto di diventare gli architetti del proprio progetto, i designer del proprio habitat, gli art director della propria vita.

La dimensione globale di HTC e della comunità di riferimento, dopotutto, è dichiarata fin dall’origine. Perché se il cuore e le origini sono a Los Angeles, la mano e l’ingegno sono in Italia, a Verona, città d’origine del fondatore e direttore creativo Andrea Brà.

È proprio nell’artigianalità tutta italiana che i materiali e il design dei capi prendono forma, dando consistenza fisica a un sogno nato in California, e spendibile appunto globalmente. Nato a Los Angeles, disegnato e prodotto in Italia, vissuto in tutto il mondo.

I capi iconici

Cominciata con le cinture, la gamma della collezione ora è molto più ampia e comprende borse, portafogli in pelle, jeans e capi di abbigliamento.

Tutte le collezioni si contraddistinguono da un’incessante ricerca sulla qualità e da un’attenzione maniacale per i dettagli. L’anima rock’n’roll emerge nei pezzi unici della collezione ‘vintage’, rilavorati con applicazioni e interventi artigianali.

Uno dei must have per eccellenza è la Leather Jacket, che rappresenta un evergreen senza tempo dallo spirito rock. Tuttavia, Il capo iconico di HTC Los Angeles, rimane sicuramente l’accessorio borchiato. Ogni cintura, infatti, è realizzata e rifinita a mano, con meticolosa attenzione ai dettagli e costante ricerca dei materiali.

HTC Los Angeles
Collezione Fall-Winter 2020-21 HTC.

L’iconica cintura 5.000 STUDS BELT della collezione Primavera Estate 2021 fonde borchie, pelle e stile rock in un accessorio unico e distintivo. In vera pelle, realizzata con l’applicazione di borchie dalla polifinitura, fibbia in ottone con passante borchie e rivetto in zama con logo inciso.

Leggi anche: 

Zadig & Voltaire

Diesel

https://mam-e.it/i-brand-emergenti-che-hanno-spaccato-nel-2021/