Iceberg

Nel 1974 Giuliana Gerani, già fondatrice negli anni ’60 del gruppo Gilmar, progetta e realizza questa nuova griffe. Una sintesi tra comfort ed eleganza per un abbigliamento sportivo, con capi all’avanguardia nell’innovazione tecnologica della lavorazione e dei materiali. È nel ’95 che Iceberg debutta sulle passerelle milanesi. Il marchio è venduto in tutto il mondo, anche in boutique monomarca, aperte, tra le altre città, a Milano, Roma, Parigi, Beverly Hills, Capri, Amsterdam. La diffusione capillare delle collezioni Iceberg è possibile soprattutto grazie a una rete di vendita che si avvale di show room di proprietà a Milano, Roma, New York, Parigi, Londra, Düsseldorf, Antwerpen. Oggi, Iceberg è un total look giovane per uomo e donna, che vede accanto all’abbigliamento, linee complete di accessori su licenza: profumi, occhiali, pelletteria, scarpe, porcellane per la casa, cravatte e orologi. Recentemente, si è aggiunta la collezione Ice Ice Baby, per bimbi e bimbe dai 4 ai 12 anni. Inoltre, nel 2002, con la riapertura del rinnovato negozio di Riccione ha preso vita il nuovo concetto di H-Art Store Iceberg (H come house, Art come arte contemporanea). Quindi, moda-arte-arredamento che trovano casa in una boutique-galleria d’arte, nella quale viene ricreata l’atmosfera calda e accogliente di un’abitazione chic newyorkese che, come carattere irrinunciabile ha il riferimento pop: ovvero, di quella Pop Art di cui è un entusiasta collezionista Paolo Gerani (figlio di Silvano Gerani e Giuliana Marchini, fondatori della Gilmar S.p.A, proprietaria dei marchi Gerani e Iceberg) attualmente Vice Presidente e Direttore Creativo dell’azienda.