David Tang
Aziende e imprenditori,  T

Tang, David

David Tang (1954-2017) è stato un imprenditore di moda, giornalista e collezionista d’arte cinese.

David Tang è stato un imprenditore fuori dalle righe con interessi diversificati, tra cui quello per il giornalismo. Ha scritto per  importanti riviste di Hong Kong e per lo stesso Financial Times.

È stato fondatore della catena di moda Shanghai Tang, oltre che direttore e consigliere per il marchio Tommy Hilfiger.

Noto, inoltre, per aver aperto il ristorante Cipriani a Hong Kong, oltre al China Tang Restaurant, iconica meta londinese presso il Dorchester Hotel.

David Tang
Foto dell’imprenditore cinese David Tang.

Chi è David Tang

David Tang è nato in una famiglia importante e facoltosa di Hong Kong. Suo nonno, Sir Shiu-Kin Tang, co-fondò la Kowloon Motor Bus Company e fu considerato “uno dei più grandi filantropi di Hong Kong”.

All’età di 12 anni, David si trasferì con i suoi genitori in Inghilterra. Dopo la sua educazione primaria alla La Salle Primary School, trascorse un periodo nel collegio alla The Perse School, a Cambridge.

Dopo aver lasciato Perse nel 1973 è andato al King’s College di Londra dove studiò Filosofia e in seguito Legge. Negli anni 1983-84, Tang insegnò letteratura inglese e filosofia all’Università di Pechino.

Gli esordi della Carriera

Tang ha iniziato la sua carriera nello studio legale di suo nonno. Successivamente trovò impiego presso lo studio legale londinese Macfarlanes come praticante, dove rimase solo per pochi mesi.

Anche prima dei successi commerciali che lo avrebbero reso un’icona globale, Tang era un appassionato di cultura cinese, e ha iniziato a collezionare arte tradizionale e contemporanea cinese negli anni ’80. Insieme al maestro del XX secolo Zhang Daqian, Tang ha collezionato creazioni contemporanee, tra cui le opere di Zhang Xiaogang, Liu Xiaodong, Yu Youhan e Duan Jianyu.

È stato il fondatore del China Club di Hong Kong, Pechino e Singapore, dell’Havana House e della Pacific Cigar Company Ltd.

Il club presentava le grandi collezioni di arte cinese di Tsui e il talento di Tang per il design retrò di Shanghai con un tocco moderno, che in seguito ispirò la catena di moda Shanghai Tang nel 1994.

Il club e il marchio di moda divennero le torri gemelle di Tang, facendogli guadagnare fama e riconoscimento a livello mondiale, uno slancio che ha mantenuto anche dopo che Shanghai Tang ha cambiato proprietario nel 1998.

Tang ha poi lanciato nel 1991 club executive a Singapore, Pechino e Londra dopo il modello China Club di Hong Kong, che riprendono nell’arredo e nella cucina lo stile tradizionale delle tea-house cinesi.

I club presentavano le grandi collezioni di arte cinese di Tsui e il talento di Tang per il design retrò di Shanghai con un tocco moderno, che in seguito ispirò la catena di moda Shanghai Tang nel 1994.

I pezzi esposti nei suoi China Club di Hong Kong, Pechino e Singapore e nel suo nuovo ristorante China Tang al Dorchester di Londra raccolgono in modo impressionante l’arte cinese tradizionale, moderna, comunista e contemporanea.

Il club e il marchio di moda divennero le colonne portanti di Tang, facendogli guadagnare fama e riconoscimento a livello mondiale. Un successo che ha mantenuto anche dopo che Shanghai Tang cambiò proprietario nel 1998.

David Tang
China club di Hong Kong.

Marchio Shanghai Tang

Shanghai Tang, considerato il primo marchio di lusso moderno cinese, fondato da Tang nel 1994. Nacque come piccolo atelier di moda, dedicato a raccogliere la tradizione sartoriale cinese, per poi affermarsi grazie alla capacità di reinterpretarla secondo canoni espressivi contemporanei.

Il marchio è noto per la sua collezione di articoli per la casa di lusso, e la sua ceramica di qualità. Nel 1998, Richemont ha acquisito la quota di controllo di David Tang nel business.

Il concetto di design fondamentale è ispirato al Cheongsam del 1920 combinato con la modernità del 21° secolo. Shanghai Tang è noto per il suo uso della cultura e del patrimonio cinese nello stile dei suoi prodotti, nel branding e nel marketing. La sua sede principale si trovava al piano terra del Pedder Building, Central, Hong Kong.

Inizialmente, Shanghai Tang era una casa di moda per la sartoria personalizzata di alto livello, impiegando sarti di Shanghai che se ne erano andati durante la rivoluzione comunista. Tang ha ampliato la sua attività per vendere articoli prêt-à-porter nel 1996.

David Tang
Shanghai Tang store

Espansione del marchio a livello globale

La fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni 2000 furono gli anni del cambiamento per Shanghai Tang.

L’imprenditore David Tang voleva trasformare l’azienda in un marchio globale, e così la sua sede di Hong Kong è stata seguita negli anni da 24 punti vendita in tutto il mondo, tra cui Bangkok, Pechino, Honolulu, Londra, Miami, New York City, Las Vegas, Madrid, Parigi, Shanghai, Tokyo, Singapore e Macao. Sono spesso situati in aree ben note come Orchard Road a Singapore, Sukhumvit Road a Bangkok e Xintiandi a Shanghai.

Aprì il primo negozio americano Shanghai Tang  a New York il 21 novembre 1997, e nel 1998, la società svizzera Richemont ha acquistato una quota di controllo della casa di moda. Tuttavia, il negozio di New York, situato su Madison Avenue, ha chiuso in meno di due anni a causa delle vendite inferiori al previsto, rispetto all’affitto elevato. Il negozio è stato spostato in una sede più piccola nel 2001.

Attualmente nel mondo sono circa 32 le boutique  del marchio Shanghai Tang, fondato a Hong Kong nel 1994 e divenuto noto come il primo brand di moda di lusso contemporaneo cinese.

Sir David Tang venne a mancare nell’agosto del 2017, all’età di 63 anni.

Leggi anche:

Guo, Pei

Shein

https://mam-e.it/comunicazione-moda-cina/