Master Loom

Industria tessile italiana. Ha sede a Montale di Pistoia. Nasce nel 1988 dall’evoluzione di due lanifici fondati e guidati da Silvano Gori che, fin dal suo debutto imprenditoriale, si è posto le tematiche dell’innovazione e della ricerca. Oggi, ha due soci: Michele Alaura ed Enzo Casanova. L’azienda ha due linee: Master Loom e Laboratorio. La prima fortemente proiettata sulla ricerca innovativa dei materiali, dei finissaggi e dell’immagine; la seconda guarda a una fascia di pubblico media e lavora per la moda casual. La Master Loom produce annualmente circa 2 milioni di metri di filati con un fatturato di 30 miliardi, per il 65 per cento esportati. I dipendenti sono 35. Nella storia dell’azienda, il successo del jeans Indigo; l’innovazione, in anticipo sul mercato, della seta lavata che fruttò un notevole balzo in avanti del fatturato; il lino délavé dei primi anni ’90, ancora oggi base della produzione estiva. La costante ricerca sulle fibre salutari ha portato al carbonio per difendere dai campi magnetici, al kevlar, sintetico antibatterico. Alla base delle collezioni rimangono, comunque, le fibre naturali: lino, canapa, cotone, seta, lana. Entro l’autunno del 2000 si conclude il passaggio sotto il controllo di Ermenegildo Zegna. Per Zegna termina così un triennio intenso di investimenti, che ha visto l’impiego di circa 140 milioni di euro.