GAP

La Gap, Inc, comunemente nota come Gap Inc o semplicemente Gap (stilizzata GAP) è una rivenditrice americana globale di vestiti e accessori. Il suo quartier generale si trova a San Francisco, in California.

GAP

Indice

  1. Le origini
  2. Lo sviluppo del Brand
  3. L’origine del marchio
  4. Gli store
  5. Comunicazione
  6. Situazione attuale

LE ORIGINI

La Gap, Inc, comunemente nota come Gap Inc o semplicemente Gap (stilizzata GAP) è una rivenditrice americana globale di vestiti e accessori. Il suo quartier generale si trova a San Francisco, in California.

mame dizionario GAP primo store san francisco
Il primo store di Gap a San Francisco

Doris e Don Fisher aprono il primo negozio il 21 agosto 1969 in Ocean Avenue, a San Francisco. La ragione è semplice: Don non riesce a trovare un paio di jeans che gli stiano bene. Lui e Doris non hanno mai creduto di rivoluzionare la vendita al dettaglio, eppure lo hanno fatto. Il nome del brand è un riferimento allo spazio generazionale.

SVILUPPO DEL BRAND

Nel 1970, l’azienda apre il suo secondo negozio a San Jose, California. L’anno successivo, il brand stabilisce i suoi quartieri generali aziendali a Burlingame, co quattro impiegati. Nel 1973, la compagnia ha più di 25 location e si è espansa sul mercato della East Coast con uno store nell’Echelon Mall di Voorhees, New Jersey. L’anno seguente, il brand avvia un merchandise di vendita di marca privata. E, nel 1976, offre 1,2 milioni di quote di vendita. L’anno successivo istituisce invece la Gap Foundation, una divisione no-profit per opere caritatevoli.

mame dizionario GAP summer 2018
Collezione estiva di Gap 2018

L’azienda acquisisce Banana Republic nel 1983. Tre anni dopo, il primo store di Gap Kids viene inaugurato a San Mateo, California. Il primo negozio del brand aperto fuori dagli Stati Uniti è quello londinese del 1987.

La sussidiaria del brand Old Navy nasce nel 1994 con un negozio a Colma, California. Tre anni dopo, il marchio fa il suo debutto nel mondo dello shopping digitale. Nel 2008 l’azienda acquista il brand sportivo Athleta e, due anni dopo, apre il suo primo negozio in Cina, acquisendo Intermix poi nel 2013.

L’ORIGINE DEL MARCHIO

Il marchio originale Gap è il marchio di prodotto per la vendita di vestiti in store. La richiesta è stata fatta da parte della compagnia il 29 febbraio 1972 alla United States Patent e al Trademark Office. La registrazione del marchio avviene il 10 ottobre dello stesso anno. Il marchio viene utilizzato per la prima volta il 23 agosto 1969 e il 17 ottobre si espande all’uso commerciale.

mame dizionario GAP logo
Logo del marchio Gap

Viene successivamente fatta una seconda richiesta da parte dell’azienda il 12 settembre 1974, questa volta per le camicie. Il primo utilizzo avviene il 25 giugno dello stesso anno. La registrazione avviene il 28 dicembre 1976. Sia il marchio di prodotto che il marchio commerciale sono registrati e detenuti da Gap (Apparel), LLC di San Francisco, California.

Il 4 ottobre 2010, nel tentativo di stabilire una presenza contemporanea, Gap introduce un nuovo logo. Esso viene disegnato con il font Helvetica e viene ridotta la prominenza dell’iconica scatola blu del brand. Ma, dopo molte proteste pubbliche, il brand torna al suo precedente logo con la scatola blu (12 ottobre), dopo meno di una settimana d’uso. Marka Hansen, colei che ha curato il cambio del logo, ha dato le dimissioni il 1° febbraio 2011.

GLI STORE

La compagnia ha store in Canada, Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Italia, Indonesia, Giappone, Cina, Hong Kong, Messico e Taiwan. Ha inoltre accordi di franchising con non affiliati che diffondono Gap, Banana Republic e Old Navy in 43 paesi.  Nel maggio 2016, il brand opera in 3727 compagnie aziendali e location in franchising.

mame dizionario GAP doris e don fisher fondatori
Doris e Don Fisher fondatori di Gap

Nel gennaio 2008, il brand ha firmato un accordo con il Marinopolous Group per aprire negozi di Gap e Banana Republic in Grecia, Romania, Bulgaria, Cipro e Croazia. Poi, nel febbraio 2009, Elbit Imaging Ltd. ha assicurato un franchise per negozi Gap e Banana Republic in Israele. Nell’agosto 2010 la compagnia ha aperto il suo primo negozio al Chadstone Shopping Centre di Melbourne, Australia. E, nel settembre dell’anno successivo, Komax apre il primo negozio del brand in Cile. Nell’ottobre 2011 apre il primo store in Polonia, precisamente a Varsavia, seguito da altre due locations nel 2015 a Wroclaw e a Katowice. Attualmente, Gap ha un negozio anche a Nuova Delhi, India, aperto nel maggio 2015. Il 20 febbraio 2016 il brand ha lanciato dei nuovi negozi a Mumbai, all’Oberoi Mall e all’Infinity-2.

COMUNICAZIONE

Il brand ha come target originario i giovani, avendo un nome che si riferisce allo spazio generazionale dell’epoca in cui è nato. In origine vendeva qualunque cosa fatta da Levi Strauss & Co in ogni stile, taglia e colore e organizzava le vendite in base alle taglie. Gap è stato il primo di tanti shop che porta solo Levi’s. Nel 1973, il brand inizia a produrre i propri jeans per differenziarsi dai department stores.

L’attuale lavoro di marketing della compagnia lavora per attrarre una gamma democratica di clienti, mentre Bana Republic si presenta con un’immagine più sofisticata e Old Navy si focalizza sul principio “fun, fashion and value” per giovani e famiglie.

SITUAZIONE ATTUALE

La compagnia opera in sei divisioni primarie: Gap (il banner omonimo), Banana Republic, Old Navy, Intermix, Weddington Way e Athleta. Questa compagnia è la più grande venditrice specialista degli Stati Uniti ed è la terza nelle location totali internazionali, dopo il Gruppo Inditex e H&M.

mame dizionario GAP ceo arthur peck
CEO di Gap Arthur Peck

Alla fine del Q4 2017 ha 3594 compagnie aziendali o negozi in franchising in 46 paesi. Negozi in Brasile, Canada, Cina, Francia, Italia, Irlanda, Giappone, Messico, Regno Unito e Stati Uniti (incluso Porto Rico) sono aziendali. Quelli all’infuori di questi paesi operano in franchising.

La compagnia ha concluso il 2017 con un fatturato di 15,855 miliardi di dollari statunitensi. Arthur Peck, inoltre, è stato nominato CEO della compagnia nel febbraio 2015 e lo è tuttora.