Moncler

Azienda francese di abbigliamento sportivo. Nel 1952 a Monestier de Clermont, nella regione francese d’Isère, viene fondata una piccola fabbrica di abbigliamento tecnico per la montagna. Il nome Moncler deriva dalle iniziali della località. Negli anni ’50 gli alpinisti che conquistano il Karakorum e il Makalu indossano il “duvet” dell’azienda che, dopo qualche anno, si trasferisce a Grenoble. In Italia, gli anni ’80 decretano il successo del marchio che crea uno stile attraverso l’utilizzo del piumino in città. Sono soprattutto i giovani a farsene portabandiera. Il Moncler, insieme alle scarpe Timberland, era di rigore nel guardaroba, nella divisa dei cosiddetti paninari. Il fatturato superò i 40 miliardi di lire, realizzati con una distribuzione selezionata e capillare (1650 punti vendita) in tutto il mondo. Oltre a quello italiano, i mercati principali sono l’Europa e il Giappone. L’azienda è entrata a fare parte della scuderia Fin-part. &Quad;2002, novembre. In occasione del cinquantenario di fondazione, è uscito Now and… Moncler 1952-2002, edito da Baldini&Castoldi. Illustra con foto, disegni e grafiche la storia del marchio che inizia nel 1954 quando nacque, dal bisogno di riscaldare gli operai in fabbrica, il primo piumino. Negli anni ’80, Moncler inizia la collaborazione con la stilista Chantal Thomass, che sostituisce le cerniere con i bottoni, aggiunge colli e bordi in pelliccia, ricami e materiali preziosi, come la seta e lo zibellino. Fino alle ultime evoluzioni, che hanno portato quest’anno alla creazione di alcuni capi “couture” per mano di Férnand Lasage. &Quad;2003, febbraio. Fin.part cede Moncler per 30 milioni di euro. Il marchio andrà a una società di nuova costituzione partecipata al 51 per cento dallo stilista del marchio Remo Ruffini, al 24 da Vela Financial Holding (Gruppo Bucherer) e al 25 da Pepper Industries della stessa Fin.part. Dopo i 3,4 milioni di euro ottenuti dalla cessione dei negozi Boggi, con questa nuova operazione Fin.part realizza una plusvalenza di circa 16 milioni di euro. La licenza di Moncler rimane proprietà esclusiva di Fin.part, che continuerà a produrre e commercializzare i prodotti del marchio. &Quad;A oggi Moncler vanta, oltre alla main collection, la collezione Neige, innovativa e tecnologica, la collezione Junior in licenza con Altana S.p.A., la nuova collezione accessori lanciata nel 2007 e la collezione Moncler Gamme Rouge nata con Alessandra Facchinetti e adesso sotto la direzione creativa di Giambattista Valli.