Wang Uma
Brand e Fashion designer,  U

Uma Wang

Uma Wang è un brand di abbigliamento femminile fondato dalla designer cinese Wang Zhi nel 2003

Dal lancio della sua etichetta omonima nel 2009, Uma Wang ha presentato le collezioni in passerella alle settimane della moda di Londra, Parigi e Milano, assicurandosi al contempo una presenza fissa alla Shanghai Fashion Week.


Negli anni successivi, il prestigio della Wang si consolida grazie alle sue collezioni che puntano sulla qualità dei tessuti e sulla semplicità delle linee, sottolineando inoltre la perfetta fusione tra stile orientale e occidentale. La mission del brand cinese è quella di offrire alla propria clientela capi giovani, comodi e perfettamente rifiniti.

Uma Wang
La designer cinese Wang Zhi

Gli esordi di Uma Wang

Uma Wang, il cui nome di origine è Wang Zhi (1973), è la prima stilista cinese riconosciuta a livello internazionale.  Nel 1996, Uma si laurea in fashion design alla Shanghai China Textile University. La giovane Uma, dimostra sin da subito il suo potenziale e il talento eccezionale nel design della moda.

Dopo gli studi alla China Textile University di Shanghai e al Central Saint Martins College of Art and Design di Londra, Uma Wang inizia a lavorare come designer per diversi marchi cinesi per circa dieci anni, durante i quali affina le sue tecniche e definisce il suo stile. 

Dal 2002 al 2003, Uma frequenta un corso di 8 mesi al Central Saint Martins, specializzandosi in accessori. Dopo aver terminato il corso, Wang decide di rimanere a Londra. Tra il 2003 e il 2005, Uma inizia la sua  carriera come designer freelance, fornendo principalmente servizi di design a clienti internazionali. Nel 2005  viene registrato a Londra il marchio UMA  Studio. 

Il successo 

Dopo dieci anni di esperienza presso brand prima locali poi internazionali, in quello stesso anno  Uma debutta a Londra al PURE, il più importante fashion trade event, presentando una linea ready-to-wear che porta il suo nome. 

Nel 2006, Wang espone anche al “China Fashion Time”, evento che si tiene ogni due anni ad Amburgo e lanciato dal governo locale con l’obiettivo di diffondere la cultura cinese. 

Nel 2011 partecipa a Milano all’evento di On Stage organizzato da Milano Unica. Sarà proprio nel capoluogo meneghino che deciderà di presentare le sue collezioni durante la settimana della moda, dopo essere nominata anche da Vogue Italia come talento emergente da lanciare nel panorama internazionale.

Dopo questo debutto, nel 2012, il Council of Fashion Designers of America sceglie la stilista per il suo inaugurale CFDA/Exchange Program.

A partire dal 2015 la designer viene inserita nella lista ufficiale di Forbes China Designers e viene scelta per 6 anni consecutivi da Bof 500 nella loro sessione dedicata “The people shaping the Global Fashion History”.

Sviluppo del Brand 

Inizialmente, secondo un suggerimento di un agente britannico, Wang chiama il suo marchio UMA Studio. A quel tempo, il concetto di ‘made in China’ era già diffuso sia in Europa che negli Stati Uniti, mentre ancora non si considerava l’idea di un design prettamente cinese. Nonostante questo, dopo 3 anni Uma insiste per cambiare il marchio in UMA WANG.

Nel 2008, la collezione UMA WANG 2009 viene selezionata da Showroom 7 a NewYork e nel 2009, il brand viene introdotto in diverse boutique di fama internazionale a Milano, Parigi, Londra, New York e Mosca. Nel 2010, riceve l’invito per partecipare al Milan White. 

Il brand viene inserito nel calendario ufficiale della settimana della moda di Milano nel 2011. 

Nel 2016, Uma Wang realizza una delle sue collezioni più distintive. La collezione, ispirata al balletto, nasce dall’infanzia di Wang e dal sogno di diventare una ballerina. 

L’anno successivo, il 2017, vede l’inserimento del brand nel calendario ufficiale della settimana della moda di Parigi. 

Wang Uma
Sfilata di Uma Wang

Designed in China, Made in Italy

Progressivamente, Uma Wang riesce ad essere riconosciuta a livello internazionale e a portare le sue collezioni alla Milano Fashion Week. Tuttavia, allo stesso tempo, deve anche affrontare un problema molto serio: una deficienza di produzione. Wang inizialmente aveva aperto stabilimenti in Cina, ma col tempo stava diventando sempre più difficile, visto soprattutto l’utilizzo di tessuti prodotti esclusivamente in Italia. Fu soprattutto nel 2016 che la crescente richiesta del marchio, dovuta alla sua crescente popolarità, fece propendere per affidare l’intera produzione a un’azienda italiana nella periferia Mantovana che vanta una solida esperienza nell’ambito di produzione e distribuzione di brand di lusso. 

Sin dai suoi primi modelli si può notare una perfetta sintesi di influenze stilistiche orientali e occidentali. Nei suoi accostamenti cromatici, si avverte inoltre come l’estro creativo sia condizionato dalla passione per l’eleganza e per la semplicità delle linee. 

Lo stile di Uma Wang

Il brand Uma Wang si può definire come il risultato delle emozioni, dei sentimenti, delle impressioni, dei viaggi e delle persone incontrate nel tempo, ma anche dei tessuti e dei materiali con cui si cimenta ogni giorno.  

Le sue collezioni sono un continuo rimando alle culture orientali e occidentali, un equilibrato mix tra elementi yin e yang: forme leggere che si mescolano e che sembrano essere scolpite nel tessuto, capi femminili e dettagli del guardaroba maschile, colori chiari che passano poi a tinte profonde e scure. Il suo stile si fonda inoltre sulla capacità di mixare ed abbinare diversi tipi di tessuti, creando capi semplici ma allo stesso tempo intrisi di dettagli unici.

Ogni creazione Uma Wang è curata sin nei minimi particolari e arricchita da dettagli raffinati. La lavorazione, attenta e meticolosa, prevede solo l’uso di materie prime pregiate e segue alti standard di qualità.


Ogni fase è seguita dalla stilista in prima persona: dalla realizzazione dei bozzetti alla selezione dei colori che spesso vengono mischiati fino ad ottenere nuance uniche ed immediatamente riconoscibili.


Oggi lo stile Uma Wang è dedicato a tutti coloro che amano il fascino discreto dell’eleganza senza tempo.

Wang Uma
Sfilata UMA WANG 2021 a Milano

Leggi anche:

Liu, Wen (刘雯)

Wang, Alexander