Wijnants

Christian (1977). Stilista belga. Appena diplomato all’Accademia di Belle Arti di Anversa, lo nota Dries van Noten che, come un talent scout, individua subito in questo ragazzo potenzialità creative, tanto da affidargli la linea di maglieria e, in seguito, responsabilità sempre maggiori. Christian, aspetto da bravo ragazzo e occhialini alla Harry Potter, apprende molto dal suo “maestro”: ha immaginazione da vendere, tanto che nel 2001 si aggiudica il Premio della Giuria del Festival di Hyères ed entra nell’Olimpo della nuova leva di creatori del suo paese. Attento a ogni particolare, perfezionista, propone uno stile che ha pretese sartoriali con interventi personalissimi e anche anticonformisti: il suo nome firma un prêt-à-porter già conosciuto negli Usa come in Giappone. Dopo aver lavorato per Dries Van Noten ad Anversa e Angelo Tarlazzi a Parigi, nel 2003 lancia il proprio brand, che trae ispirazione dal surrealismo, dallo stile dada e dall’arte folk africana, e risulta particolarmente apprezzato per il suo stile femminile e poetico. Dal 2005 Christian è docente all’Accademia di Anversa.