Mariot Chanet

Griffe francese, molto giocata sulle trovate e sulle innovazioni tecnologiche: per esempio, l’abolizione delle cuciture tradizionali, sostituite da graffette e occhielli metallici. Michele Meunier (1956) e Olivier Chatenet (1960) — gli stilisti che l’hanno creata nell’87 — hanno in comune la formazione professionale negli atelier dell’alta moda e lo stesso gusto per il buttarsi avanti. Dall’89 firmano una linea in maglia e dal ’94 collaborano con Hermès per il prêt-à-porter femminile. Vittima della recessione che investe il mercato francese, la griffe chiude. Sul finire degli anni ’90 la coppia di creativi riforma la società, specializzandosi nella fornitura diretta a privati acquirenti. Nel 2000 il nuovo indirizzo va delineandosi con maggior decisione. Il duo si concentra sulla rielaborazione di capi di seconda mano, dedicandosi al vintage e all’etnico. Tornano a sfilare sulle passerelle parigine.