yardley
Brand e Fashion designer,  Y

Yardley London

Yardley London, marchio inglese di profumi

Yardlay è un marchio inglese di profumi. Ha più di due secoli di vita e di successi. Famosissima è la fragranza alla lavanda, che l’azienda lancia nel 1910. Nel 1770 la famiglia Cleaver fonda quella che oggi è conosciuta come Yardley London, è diventata una delle case di sapone e profumeria di maggior successo nel Regno Unito. Ispirati dai fiori diversi e variegati dell’Inghilterra, creano fragranze utilizzando ingredienti naturali come il loro profumo caratteristico alla lavanda, che continua ad essere al centro delle gamme di Yardley London.

I primi anni di sviluppo del marchio

Sotto la proprietà di Charles Yardley, Yardley & Statham hanno esposto i loro prodotti alla Grande Esposizione Universale di Londra. Alla fine del XIX secolo, Yardley & Statham inizia a esportare saponi negli Stati Uniti e a far riconoscere il proprio nome tra i principali produttori di sapone e profumi. Durante la prima metà del decennio, gli affari andarono molto bene e aprirono nuovi locali nel cuore di Bloomsbury a Londra e un rebranding store in Yardley & Co, sotto la proprietà di Thomas Exton Gardner, i cui figli rilevarono l’attività e la portarono vanti poi nel XX secolo. Come risposta alla crescente domanda Yardley & Co apre in questi anni una fabbrica anche in Carpenters Road a Stratford.

Yardley London

Nel 1910, Yardley inizia la vendita al dettaglio con l’apertura del primo negozio a 8 New Bond Street, nel quartiere dello shopping di lusso di Londra. Il negozio diviene presto un punto di riferimento a Londra e una destinazione per lo shopping. Yardley nel 1931 si trasferisce in Yardley House al 33 di Old Bond Street nel 1931, con un negozio al dettaglio e un salone di bellezza. Tuttavia, la dichiarazione della seconda guerra mondiale colpito duramente e la produzione nella fabbrica di Yardley si riduce al 25% rispetto alle cifre prebelliche. Paradossalmente le vendite di rossetti aumentano vertiginosamente.

Nel 1932, Yardley incaricò John H. Seager di viaggiare all’estero per procurarsi diverse specie di lavanda, da cui Yardley sviluppò la propria cultivar di Lavandula Angustifolia nei campi dell’Inghilterra meridionale. Questa specie è ancora utilizzata oggi nelle fragranze di Yardley London e viene raccolta dagli stessi campi di lavanda viola aperti negli anni ’30.

Yardley London

Yardley è precursore e innovativo nella comunicazione

Non solo una casa leader nei saponi e nella profumeria, Yardley è anche un precursore per quanto riguarda la sua comunicazione e pubblicità. Ad esempio, l’iconico e pluripremiato poster del 1933 presentava il dipinto Flower-Sellers di Francis Wheatley, che sarebbe poi stato utilizzato come marchio di fabbrica dell’azienda. Era in prima linea nel movimento cosmetico con la modella britannica di maggior successo del tempo, Twiggy, che guidava campagne pubblicitarie con Twiggy Lashes. Nel 1972, Yardley ha sponsorizzato il team McLaren nel Gran Premio di Formula 1, con auto blasonate con “Y” d’oro a sostegno della nuova gamma di articoli da toeletta da uomo. Nel 1996, Linda Evangelista è diventata il volto di Yardley in una delle più grandi campagne televisive di bellezza degli anni novanta.

Yardley London

Nell’ultimo trentennio del ‘900, la società, che distribuisce oggi i suoi prodotti in 150 Paesi, è passata di mano tre volte, acquistata prima dalla British American Tobacco, poi dal Gruppo Beecham, dal Gruppo americano Wasserstein Perella e, infine, negli anni 2000 Yardley London è stata acquisita da Wipro.

Dopo 250 anni, Yardley London ha creato altresì una gamma di prodotti vegan friendly e cruelty-free, e continua a perseguire l’approvvigionamento sostenibile di ingredienti naturali.

Leggi anche:

Hermés

La classifica dei brand moda più visti in ottobre nell’Enciclopedia della Moda

TIFFANY & Co. ritorna nel mondo dei profumi