Rota

Titina (1898-1978). Costumista italiana. Negli anni della seconda guerra mondiale ha diretto il settimanale Grazia. Milanese, veniva da una famiglia di musicisti. Nino Rota, premio Oscar per la colonna sonora del Padrino, era suo cugino. In teatro ha lavorato, fra gli altri, per Guido Salvini (La Locandiera), per Max Reinhardt (Sogno di una notte di mezza estate e Il mercante di Venezia), per Renato Simoni. Nel dopoguerra, si ritirò a Capri, dedicandosi alla pittura.