LORO PIANA

mame dizionario LORO PIANA bianco e nero

Dal 1924, la famiglia Loro Piana ha gestito i propri affari tessili rinnovati a livello mondiale, e, prima di lanciare il brand attuale, è stata tra i mercanti di lana fin dai primi anni del XIX secolo.

LORO PIANA

Indice

  1. Le origini
  2. Sviluppo
  3. Stile
  4. Loro Piana e la natura
  5. Aspetto finanziario
  6. Situazione attuale

LE ORIGINI

Dal 1924, la famiglia Loro Piana ha gestito i propri affari tessili rinnovati a livello mondiale, e, prima di lanciare il brand attuale, è stata tra i mercanti di lana fin dai primi anni del XIX secolo. Dire che i Loro Piana sono esperti in materiali di lusso sarebbe un eufemismo: come più grande produttore del mondo di cashmere, l’azienda si è affermata come riferimento nell’ambito dell’abbigliamento più raffinato. Ciò grazie all’instancabile investimento nelle materie prime e nella produzione e alla continua innovazione tecnica.

mame dizionario LORO PIANA logo
Logo Loro Piana

Con il quartiere generale situato a Quarona, nella zona della Valsesia (Nord Italia), il brand produce le proprie collezioni di vestiti e accessori fin dagli anni ’80, al fine di vendere i suoi prodotti ai più grandi couturiers e sarti, oltre che a interior designer e architetti.

SVILUPPO

Originaria di Trivero – un distretto del Nord Italia famoso per la produzione tessile – la famiglia Loro Piana nasce come mercante di lana all’inizio del XIX secolo. Nella seconda metà del secolo, la famiglia sposta la propria attività in Valsesia e fonda il Lanificio Fratelli Lora e Compagnia, seguito poi dal Lanificio di Quarona di Zignone & C. all’inizio del XX secolo. Franco Loro Piana, il padre di Pier Luigi, inizia a esportare materiali raffinati negli anni ’40. Successivamente, negli anni ’70, anche Pier Luigi e il fratello Sergio si uniscono a lui.

mame dizionario LORO PIANA Pier Luigi e Sergio Loro Piana
Pier Luigi e Sergio Loro Piana

Fin dal 2000, il brand ha sponsorizzato il premio annuale per la più raffinata balla di lana del mondo, la quale produce abbastanza materiale per 50 abiti da uomo. Generalmente, sono gli artigiani australiani o neozelandesi ad aggiudicarsi questo riconoscimento. Nel 2008, l’azienda ha registrato un record di 48,000 centesimi al chilo per una balla di raffinatissima lana merino prodotta da Peter e Greg Munsie e Phil e Judy d’Uralla, New South Wales.

STILE

Fin dall’inizio, l’obiettivo principale dell’azienda è stato quello di offrire un prodotto di assoluta qualità e sofisticatezza ai propri clienti. Di conseguenza, il brand ha effettuato molte ricerche e ha posto grande attenzione alle sue materie prime per poter offrire un prodotto di qualità. Alcuni dei suoi tessuti popolari includono Tasmanian®, che in Italia è diventano sinonimo di materiale lanoso leggero. Questo straordinario materiale pettinato prende il nome dall’isola Tasmania, situata nel sud dell’Australia, perché veniva originariamente fatto utilizzando solo la lana merino, proveniente da terre incontaminate.

Ispirato da Priest Cloth®, un materiale leggero che il brand produceva esclusivamente per gli abiti ecclesiastici, Tasmanian®viene fabbricato negli anni ’60 in risposta al bisogno crescente di un abbigliamento nuovo e moderno che sia leggero, versatile, antipiega e che non si sgualcisca e che sia particolarmente adatto ad ambienti con aria condizionata.

Zelander®, una famiglia di materiali disegnata per abiti leggeri e freschi, è un piacere da toccare. Questi tessuti vengono fabbricati utilizzando lana merino neozelandese selezionata, eccezionalmente bianca e pulita, caratterizzata dalla lunghezza delle fibre e dalla maggiore resistenza alle pieghe.

mame dizionario LORO PIANA campagna
Campagna pubblicitaria Loro Piana

Wish®, invece, è un elegante e sofisticato materiale creato dalla migliore lana australiana merino Super 170, con una finezza che non eccede mai i 15 micron. Loro Piana Zibeline® ha una caratteristica superficie ondulata, patinata, con un’apparenza “martellata” e un’eccezionale morbidezza create da un’antica e affascinante tecnica di rifinitura chiamata teaseling. Utilizzando solo fiori di cardo cresciuti in Navarra ed essiccati in modo particolare, il brand applica quest’antica tecnica per trasformare le più preziose fibre in materiali straordinari.

Loro Piana Denim Flower® è un tessuto sensazionale ottenuto da cotone organico premiato e certificato raccolto nella Valle di San Joaquin, in California, un materiale che è considerato il più raffinato che sia disponibile negli Stati Uniti. Queste fibre, intrecciate secondo i più rigidi principi biologici che impiegano esclusivamente prodotti naturali, sono eccezionalmente uniche in materia di lunghezza, finezza e resistenza.

Infine, Loro Piana Zenit®, ispirato dalla passione del brand per le fibre più splendide del mondo: una collezione di materiali sofisticati ed esclusivi creati da superlative materie prime, concepite come base per comporre un intero guardaroba: abiti, cappotti, giacche e blazers.

LORO PIANA E LA NATURA

La vicuña, la più rara e raffinata fibra animale del mondo, viene da una piccola zona nelle Ande, la cui storia è attentamente legata a quella di Loro Piana. Graziosa e flessuosa, la vicuña è conosciuta come la Regina delle Ande. Veniva inoltre venerata e protetta dall’Impero Inca, il quale non ne permetteva la caccia, e le magnifiche fibre ottenute dalla sua lana potevano essere utilizzate solo dall’imperatore e dalla sua famiglia.

mame dizionario LORO PIANA Vicuña peruviano
Vicuña peruviano

Tuttavia, l’arrivo dei conquistadores spagnoli portò a un devastante massacro: impazienti di commerciare questo straordinario materiale, gli invasori causarono quasi l’estinzione della vicuña. Nonostante i numerosi tentativi di conservazione nel corso degli anni, il bracconaggio è proseguito a un ritmo allarmante: negli anni ’60, il numero delle vicuña è sceso a non più di 5000, rendendola una specie a rischio.

Intorno alla metà del XX secolo, l’azienda Loro Piana diventa parte della storia della vicuña, guidata dai suoi persistenti valori e dalla sua passione per le materie prime più raffinate del mondo. Negli anni ’80, la compagnia inizia a lavorare attivamente in Perù per salvaguardare la “fibra degli dei”. Il 1994 vede uno sviluppo chiave, quando il brand, alla guida dell’International Vicuña Consortium: i contadini peruviani vengono insigniti del diritto di tosare le vicuña, con l’intento di proteggerle dai bracconieri.

mame dizionario LORO PIANA Peruvian Campesinos
Loro Piana e e i Peruvian Campesinos

Nel 2008 viene stabilita la Reserva Dr. Franco Loro Piana, la prima riserva naturale peruviana. In soli cinque anni, il numero degli animali presenti nella riserva si è duplicato, confermando l’importanza del contributo del brand al salvataggio di questi animali dall’estinzione.

Ma il lavoro fatto per le vicuña in Perù era solo l’inizio: sulla forza dei trent’anni di esperienza sul campo, il brand si avventura nel 2013 in Argentina, acquistando le quote di maggioranza di una compagnia che ha il permesso di tosare le vicuña che vivono liberamente nella zona. Oggi Loro Piana è il processore numero uno di vicuña del mondo, la fibra più raffinata che può essere ottenuta legalmente da un animale adulto.

ASPETTO FINANZIARIO

Come conseguenza del peggioramento della salute di Sergio, l’8 luglio 2014 la LVMH ha acquistato l’80 dell’azienda per un costo di €2 miliardi, con il resto delle quote nelle mani della famiglia Loro Piana.

Il 19 dicembre 2013, Sergio è deceduto. Nel 2017, la famiglia fondatrice del brand ha ridotto il proprio 20% di quote, arrivando ad averne il 15%. In particolare, Pier Luigi ha ridotto il suo 5%, mentre la famiglia di Sergio mantiene il suo originario 10%.

La LVMH, il gruppo francese che ora possiede il brand è che leader nel mondo in ambito di prodotti di lusso, riporta un incremento delle vendite del 12% nel 2017, cioe di €42,6 miliardi rispetto al 2016 (+12% per gli stessi store e per le rate attuali).

mame dizionario LORO PIANA Fabio d'Angelantonio CEO
Fabio d’Angelantonio CEO

Tutte le compagnie presenti nel gruppo registrano una doppia crescita digitale, con l’eccezione del settore alcohol (+5% riportato, +7% con crescita organica). Nel dettaglio, il fatturato dei beni di moda e di pelle è cresciuto del 21%  fino a 15,472 milioni. I risultati derivano principalmente dal lancio di nuovi brand e dalla nascita di nuove collaborazioni. L’ultimo quadrimestre del 2017 registra un incremento del gruppo dell’11% fino a 12,541 milioni, in linea con i trend totali dell’anno.

SITUAZIONE ATTUALE

La compagnia ha negozi in Europa, Nord America e Asia, con un totale di 132 negozi in tutto il mondo. Il Gruppo LVMH ha acquistato il brand e Fabio d’Angelantonio è stato nominato CEO a partire dal 2016.

Nel 2018, gli uffici milanesi di Loro Piana hanno troveranno casa negli edifici del Corriere della Sera. Antonio Belloni, il general manager del Gruppo LVMH, ha dichiarato: “Il quartiere generale centrale di Loro Piana resterà a Quarona, in provincia di Vercelli, mentre negli uffici milanesi, ora situati in tre locations (quella principale si trova in via Turati), saranno unificati in un ampio spazio nel Palazzo del Corriere della Sera, in via Solferino 28.”

L’Italia sta così diventando molto importante per il Gruppo: “Gli investimenti globali sulla Penisola, la quale include anche negozi e quartieri generali, si sono sempre aggirati intorno ai 100 milioni di euro all’anno”, ha aggiunto Belloni.