Champion

Debutta nel 1919 a Rochester, nello Stato di New York. L’idea è dei fratelli Abe e Bill Feinbloom, che inizialmente scelgono di battezzare la loro impresa Knickerbocker Knitting Company e poi la ribattezzano Champion Knitting Mills. È nel ’30 che Champion inventa la sua felpa Reverse Weave: 100 per cento cotone e lavorazione orizzontale della maglia per evitare che, nel tempo, il tessuto si sformi. È negli stessi anni che propone anche un tessuto particolare per le squadre del football americano: l’ormai classico grigio mélange. Viene poi introdotto, con ampio successo, l’uso delle stampe floccate sulle maglie, allo scopo di personalizzarle con l’emblema delle squadre universitarie di appartenenza. Nel ’50, Champion inventa micromesh, tessuto a rete per le maglie da basket. Nel ’79 nasce anche Champion Italia, che sponsorizza nell’84 Orlando Pizzolato nella maratona di New York e Sara Simeoni alle Olimpiadi di Los Angeles dell’84. Nel ’92, alle Olimpiadi di Barcellona, il marchio Champion veste il Dream Team, la mitica squadra di pallacanestro con Michael Jordan e, nel ’96, tutta la rappresentativa olimpica statunitense.