Kiton
Brand e Fashion designer,  K

Kiton

Sartoria industriale. Fondata nel 1968 ad Arzano, in provincia di Napoli, da Ciro Paone.

Il nome deriva da “chitone” la tunica che gli antichi greci indossavano per pregare sul monte Olimpo. Abiti degni della miglior scuola sartoriale napoletana e sempre fedele ai dettami dell’eleganza tradizionale, ispirata alle linee classiche e alla cura del dettaglio. Da più di quarant’anni l’azienda produce artigianalmente i suoi capi, puntando sulla lavorazione e la qualità dei tessuti. Tutte le operazioni sono rigorosamente eseguite a mano: mani esperte tagliano, cuciono e impunturano. Un mix perfetto che ha permesso a Kiton di mantenere alto il nome del “Made in Italy” nel mondo.

Il prezzo di un abito maschile varia dai 4.000 ai 15.000 Euro richiedendo fino a cinquanta ore di lavoro manuale e quarantacinque passaggi diversi. Nel 1999 l’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, nomina il patron dell’azienda Kiton, Ciro Paone, Cavaliere del Lavoro.

Kiton uomo

La sartorialità Made in Italy di Kiton

Kiton rappresenta il lusso di un prodotto italiano che dopo aver conquistato il mercato europeo, quello americano e aver inaugurato nel 2010 punti vendita anche a Hong Kong e Dubai, adesso sta esplorando l’Oriente. L’azienda conta oggi 30 negozi monomarca in tutto il mondo (Italia, Francia, Inghilterra, Germania, Russia, Ucraina, Stati Uniti, Cina, Corea del Sud, Giappone, Azerbaigian e Uzbekistan), spazi espositivi che permettono al consumatore di percepire l’identità e i valori del marchio.

Specializzata in abiti sartoriali maschili (camicie, cravatte, pantaloni, giacche e capi spalla) nel 1995 Kiton ha deciso di operare una estensione del brand, creando anche una linea donna. Un prodotto sartoriale che rispecchia pienamente la brand identity declinata al femminile. Nel 2004 alle collezioni già esistenti – uomo, donna, outdoor per il tempo libero (2000), maglieria (2003) e profumeria (“Red” 1996 e “Black” 2007) – è stata affiancata la linea calzature. Nel 2007 viene lanciata la linea di occhiali. Un’azienda con più di 400 dipendenti , la maggior parte dei quali, istruiti nella Scuola di Alta Sartoria annessa nel 2001 all’interno dell’azienda. Un’azienda che dalla sua fondazione sa conservare i valori della tradizione senza trascurare le innovazioni del mercato attuale.

Leggi anche:

Ermenegildo Zegna

La sartorialità casual dell’uomo Kiton