Stivaleria Impero

Prestigiosa bottega artigiana di Roma specializzata in stivali da equitazione su misura. Fu fondata da Giovanni Mongiu nel 1936, un artigiano di origine sarda che si era formato sin da ragazzo presso la Stivaleria Ferrini. Confezionava stivali per gli agenti della polizia dell’Africa Italiana e in particolare per i cavalieri di stanza in Libia, Somalia ed Etiopia. Erano con la gamba in tela, bordati di pelle e con i lacci sul davanti. Il fondatore muore nel ’58, ma il figlio, che ha lo stesso nome, decide di portare avanti l’attività. Dal ’65 al ’75, lavora soprattutto per i carabinieri a cavallo, passando poi ai corazzieri di cui è ancora il fornitore ufficiale: gli stivali da corazza arrivano sopra il ginocchio, sono in pelle lucida foderati. Tra i clienti storici della Stivaleria Impero si possono citare i fratelli d’Inzeo, il principe Alessandro Torlonia, Graziano Mancinelli, Michel Robert e Frédèric Cottier. La stivaleria lavora anche per corrispondenza: i clienti devono riempire una scheda indicando le misure di piede, gamba e polpaccio. Tra i modelli proposti, oltre ai classici stivali da equitazione, Mongiu realizza gli stivali da polo con la lampo sul davanti, ma anche i Field boot e il modello alla buttera in pelle grassa e con i lacci di cuoio.