Piqué

Tessuto di cotone, all’origine rigorosamente bianco, ora anche colorato, caratteristico per la superficie a incavi e rilievi. Dal francese piquer, forare, per l’aspetto simile a un trapuntato. In italiano picché. Ha due trame (una grossa e l’altra fine) e due orditi (di cui uno molto lento): la catena supplementare molto tesa, passando sulle trame, forma un incavo. Il rovescio sembra liscio, mentre dal diritto si ottiene un decoro tipo broccato, o a righe in rilievo, o a nido d’ape. È usato per camicie, biancheria, abiti per bimbi, abbigliamento in generale e per arredamento.