Montesinos Alama

Francis (1950). Stilista spagnolo. È nato a Valencia. La sua formazione parte con la Escuela de Artes y Oficios con una specializzazione in Interior Design tanto da convincere i genitori a trasformare l’attività familiare in uno studio di architettura di interni. Il mondo artistico e culturale che girava intorno ai Beatles e la nascita del fenomeno Ibiza influenzano moltissimo la sua attività artistica. Negli anni ’60 apre una boutique a Valencia e nel 1978 sfila a Barcellona con la sua prima collezione di prêt-à-porter. Partecipa a numerose fiere specializzate in Spagna e all’estero. Negli anni ’80, apre altre boutique monomarca in Spagna e comincia a sfilare a Madrid con l’inaugurazione della Pasarela Cibeles. Negli anni ’90, dedica la sua creatività non solo al prêt-à-porter ma anche a gioielli, biancheria per la casa, perfino automobili e costumi teatrali. La collaborazione con il teatro e lo spettacolo continua ad affiancare il suo lavoro nella moda. A conclusione degli anni ’90, riceve il premio Nova e sfila all’Expo portoghese, alla Pasarela del Carmen di Valencia e addirittura al centro penitenziario Picasset. Crea i costumi per la prima mondiale del Il lago dei cigni nell’interpretazione del Balletto Nazionale di Cuba e per la prima ballerina Maria Jimenez, impegnata nello spettacolo Blanco y Negro. &Quad;Disegna per Dolores Cortes la linea di swimwear dell’estate 2002, che sfila alla Pasarela madrilena. Lo stilista valenciano ripercorre la sua carriera, tecniche e trucchi del mestiere, per gli studenti del corso di primavera dell’Università Internazionale Mendez Pelayo di Tenerife. Il seminario della durata di una settimana si intitola La creazione e la immaginazione artistica nel disegno teatrale e nella moda.