Mf Fashion

Inserto di moda che esce quattro volte la settimana in allegato al quotidiano Milano Finanza, fondato e diretto da Paolo Panerai. È sostanzialmente il primo quotidiano italiano dedicato al mondo della moda a cui guarda soprattutto attraverso la lente dell’economia. Fondato nel dicembre ’97, Oggi il quotidiano tira all’incirca 210.200 copie, con una diffusione media di quasi 118.600 copie. Da una sua costola, nell’ottobre 2001, va nelle edicole il primo numero di Magazine for Fashion, periodico sempre diretto da Panerai con la coodirezione di Nicoletta Ferrari. La redazione è oggi coordinata da Simona Melegari e Mara Gaudenzi e si avvale del lavoro di una dozzina di collaboratori. Anche in questo caso si tratta di una pietra miliare, costituendo il primo trade magazine destinato agli operatori di settore. La formula è quella della monografia a uscita bimestrale, dedicata di volta in volta alle collezioni uomo-donna appena andate in passerella, oppure ai gioielli o al design. Superata la boa delle 10 uscite, la rivista ha oggi una diffusione pari a quella del quotidiano. Negli ultimi anni Panerai ha abbandonato le cariche di amministratore unico che ricopriva nelle società del Gruppo Class Editori, assumendo l’incarico di presidente e mantenendo la direzione delle testate. Conoscitore delle strategie e attento osservatore delle dinamiche del mondo della moda, Panerai è oggi sovente protagonista nei convegni sul Sistema Moda. &Quad;2002, ottobre. Sopravvivranno i migliori è il titolo del primo Milano Fashion Global Summit, convegno organizzato dal direttore della rivista, Paolo Panerai e da Frederick Kempe del Wall Street Journal. La due giorni di conferenze ha il fine di sceverare i trend della moda e di gettare un occhio al futuro, al di là della crisi congiunturale in atto. I relatori portano la testimonianza della situazione dei settori del tessile e dell’abbigliamento di tutto il mondo, dal Kuwait alla Russia.