Kaiserman

Nato e cresciuto a New York, in un clima multiculturale come quello che si respira a Brooklyn, fonda nel ’70 la Raphael Company che nel giro di un decennio, attraverso collezioni di abbigliamento maschile, femminile e sportswear, vende per 30 milioni di dollari. L’attività trova ulteriori spazi per espandersi: l’etichetta Bill Kaiserman diventa licenziataria di marchi internazionali come Van Gils e Netherlands. Il suo talento viene riconosciuto con vari premi fra i quali tre Coty Awards e il Best Designers of America. Giunge a Milano negli anni ’80 e, mentre fa crescere la fama del suo marchio in Europa, in Asia oltre che negli Usa, sviluppa il business con compagnie internazionali quali Mitsuie e Kashiyama. L’Italia lo premia con il cavalierato. Agli inizi degli anni ’90, fa ritorno negli Stati Uniti dove sviluppa nuove licenze con aziende come Hartz&Co, Format e Mondo, disegna nuove collezioni per Avirex, crea un rivoluzionario rivestimento per tessuti e lancia Skins, nuova linea di abbigliamento streetstyle per uomo e donna.