Fabrice
Brand e Fashion designer,  F

Fabrice, Simon

Simon Fabrice: stilista newyorkese nato ad Haiti

Simon Fabrice ha raggiunto il successo negli anni ’80 grazie a camicie da sera ricamate con perline, cristalli e strass nello stile della tradizione haitiana. Fabrice ha disegnato le sue collezioni a New York, ma tutta la lavorazione avveniva ad Haiti.

All’apice del suo successo, Simon vestiva le donne dell’alta società e dello spettacolo con abiti che erano elaborati con perline e gioielli e che erano garantiti per attirare i riflettori. In tessuti leggeri come georgette e crepe de chine, e adatti ad aderire al corpo, gli abiti tendevano ad avere un aspetto sensuale, scintillando con disegni astratti che a volte erano ispirati ai graffiti o all’arte moderna. Ha vinto uno speciale Coty Fashion Critics Award nel 1981 per i suoi abiti di perline.

Cornelia Guest indossò un modello di Fabrice alla sua festa di debutto e divenne una fedele cliente e amica. Simon disegnò anche abiti per occasioni speciali per Kathleen Turner, Shirley MacLaine, Natalie Cole, Ivana Trump, Nina Griscom e Whitney Houston, oltre a modelli famosi come Iman, Beverly Johnson, Christie Brinkley e Jerry Hall.

Disegnava anche abiti da cerimonia per gli uomini, anche se erano tutt’altro che abiti tradizionali. I suoi disegni includevano articoli come magliette di seta indossate con bretelle e giacche damascate o a scacchi audaci.

Fabrice muore nel 1998 all’età di 47 anni a causa dell’AIDS.

Leggi anche:

Earl Jean

Dior, Christian