Farri

Stanislao (1924). Fotografo italiano. Abbandonata la carriera di tipografo, nel 1955 decide di trasformare la sua passione per la fotografia, iniziata nel 1940, in attività professionale aprendo nella sua Reggio Emilia uno studio dove si dedica alla riproduzione di opere d’arte, alla fotografia industriale, a quella pubblicitaria e di architettura. Realizza diversi volumi con ricerche personali sulla civiltà e la cultura della sua terra e, accanto al lavoro professionale, sviluppa ricerche sia in bianconero sia a colori esponendo in diverse personali e collettive. Nel 2003 Palazzo Magnani di Reggio Emilia gli dedica un’imponente retrospettiva accompagnata dal catalogo Memorie di luce. Alla fotografia di moda si è avvicinato in modo non sistematico attraverso lavori commerciali realizzati per clienti quali Bormioli, Ferrari, Max Mara.