Cornejo

Si è diplomata al Ravensbourne College of Design and Communication. È cresciuta professionalmente a Londra. È stata per diversi anni "l’altra metà" del fortunato binomio Richmond-Cornejo. Nel 1988, sceglie Parigi come propria città e propria passerella. È chiamata alla direzione artistica della maison Tehen. Si è messa in proprio dando vita a una linea femminile che ha battezzato Zero e che è presente nei luoghi dove si vende moda di tendenza come Colette e 10 Corso Como. I suoi abiti sono femminilità ad altissimo potenziale, con un pizzico di humor nero e di trasgressione, inevitabile eredità della sua alleanza con Richmond. Alterna dunque bad girl e good girl, donne in antitesi e anche divertenti nel gioco delle trasformazioni. Un lavoro in progress, soprattutto per quanto riguarda l’attenzione ai tessuti, alle lavorazioni: alcuni tagli paiono fatti col coltello, sciabolate d’audacia che enfatizzano fianchi e dintorni.