Aigrette

Ciuffo di piume che orna il capo di certi uccelli, fra cui l’airone bianco. Si usava per abbellire cappelli, ma anche sugli abiti stile impero e infilato nello chignon alla fine dell’800. Tornò in voga nel periodo dell’Art Déco e sui cappellini anni ’40. Sul palcoscenico adornava gli abiti e le teste delle attrici di teatro e del café chantant. Le modiste lo chiamavano asprì.