Sterlé

Pierre (1905-1978). Gioielliere francese. Specchio fedele del gusto anni ’50 è il gioiello firmato da questo orafo che ereditò dallo zio, con negozio in rue de Castiglione, la passione e il mestiere. Dopo aver inaugurato nel ’34 in rue Sainte-Anne l’attività, lavorando per gioiellieri come Boucheron, Chaumet, Puifocart, aprì nel ’45, in avenue de l’Opera, il suo atelier. Intrecciò uno stretto rapporto di collaborazione con il sarto Jacques Fath e si circondò di personaggi della cultura e dell’arte: Colette, Cocteau, DalÕ, Léonor Fini. Tipici della sua produzione la lavorazione dell’oro a fili, le spille a freccia, con brillanti e rubini incastonati nel platino, i modelli di soggetto floreale e animalier.