Revillon

Pellicceria francese. Louis-Victor Revillon (1806), che trattava la pelliccia come un tessuto, decise nel 1839 di acquistare l’antica maison parigina Givelet. Nell’affare entrarono anche i figli e, tra il 1865 e il 1875, l’impresa conobbe una tale espansione da assorbire il pellicciaio Pouchard e da aprire filiali a Londra e a New York. Si deve a Revillon la moda della pelliccia di foca. Nel ‘900, la griffe prospera, lancia profumi e, nell’ultimo dopoguerra, diversifica la produzione con il prêt-à-porter e gli accessori. Dal 1981, l’alleanza di capitali e di strategie con il gruppo Cora, grande distribuzione, agisce da ulteriore propellente anche attraverso l’apertura di boutique esclusive nel mondo. La francese France Luxury Group e il gruppo svizzero Leman Capital si danno battaglia per rilevare Revillon che, nonostante una forte storia alle spalle, si trova ormai ai margini del mercato (anche se ancora sostenuta da una clientela fedele). Secondo Le Monde, i due gruppi “sperano di approfittare delle opportunità di acquisto create nel lusso dalla depressione congiunturale del dopo 11 settembre”.