Mipel

Mercato Internazionale della Pelletteria. Si tiene alla Fiera di Milano due volte l’anno, nelle stagioni canoniche delle sfilate di moda. È riservato agli operatori interessati a quella fase di scambio, tra produttori e commercianti, che precede la distribuzione al consumo. Patrocinato dall’Aimpes, l’associazione nazionale di categoria, è stato varato nel febbraio del 1962: erano 68 le aziende presenti e furono 1760 i compratori italiani, 230 quelli provenienti da 20 paesi stranieri. I risultati furono subito evidenti. Nei primi mesi del ’62, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, l’export aumentò del 57 per cento in quantità e del 51 per cento in valore. Da allora, è sempre stato rilevato un rapporto diretto fra il numero di compratori esteri al Mipel e l’andamento delle esportazioni che ammontavano a poco più di 20 miliardi nel ’62, divennero quasi 60, dieci anni dopo, 734 nell’82 e 1671 nel ’90. I promotori della manifestazione fieristica furono Guido Angelo Guidetti, Gino Borelli, Oberdan Cavari, Enrico Frender, Umberto Locati, Guido Pieracci, Amato Santi, Romeo Siletti.