Madame Figaro

Settimanale francese per le lettrici del Figaro. Nato nel 1980 come supplemento mensile del quotidiano, diventa quindicinale nel gennaio del 1983, per arrivare a essere, nel settembre del 1984, un settimanale. Una media di 120 pagine: cucina, shopping, moda, personaggi, cinema e letture, in linea con il classico modello del magazine femminile. Aveva cinque giornaliste nell’80, nel ’97 la sua équipe era di un centinaio di persone. Dal suo debutto, lo dirige Marie-Claire Pauwels. Ha come sottotitolo: “Il settimanale dei valori sicuri”. Grazie alla sua formula e all’intelligenza giornalistica del suo mix, è riuscito a superare i confini francesi, con le edizioni internazionali: nell’88 in Portogallo, nel ’90 in Giappone, poi in Inghilterra (’93), in Corea (’94) e in Grecia (’94). Dal ’96, ha generato un nuovo supplemento: Maison Madame Figaro. &Quad;Superata la boa dei 20 anni di direzione, Marie-Claire Pauwels è coadiuvata da una direttrice di redazione, Anne Gilet. Sempre saldamente in mano alla Pauwels rimane la conduzione del bimestrale Maison Madame Figaro.