Lalonde

Alain (1913-1974). Imprenditore tessile di Parigi. Assume la direzione dell’azienda familiare nel 1958. La svecchia alleandosi ai giovani stilisti che il suo fiuto scopre e il suo portafoglio foraggia: da Emanuelle Khanh a Christiane Bailly e a Daniel Hechter nel 1965. L’azienda scompare alla morte del suo proprietario.