Camp

Espressione-contenitore di radice anglosassone slegata da riferimenti temporali ed epocali, usata per riassumere e rappresentare una forma esasperata di dandismo, praticamente un contro-dandismo rispetto al significato storico del termine. Si può anche intendere come la manifestazione del kitsch nell’universo della moda. Affonda le sue radici in un linguaggio fantasmagorico legato sia al mondo omosessuale sia a quello del trasformismo e del travestitismo. Una sorta di manierismo barocco o di rocaille della moda e di un certo modo di essere che, mentre esalta solo i particolari e i dettagli più sofisticati, li mischia con i canoni estetici classici della bellezza. Il risultato è un modo di vestire e di porsi il più esuberante e spettacolare possibile.