Bowes Museum

Durham, Inghilterra. Fondato nel 1892 dall’industriale inglese John Bowes e dalla moglie Josephine attrice parigina. Collezionisti di vena filantropica decisero nel 1860 di creare un museo “per lo svago e l’educazione del pubblico”. Raccolsero opere e costruirono un castello alla francese per ospitarle. La collezione si formò nel secolo seguente, principalmente attraverso donazioni, quindi abiti tendenzialmente di manifattura e provenienza locale, databili dalla fine del 1700 in poi. Altri nuclei d’interesse: abiti indossati dall’imperatrice Eugenie di Francia tra il 1850 e ’60; gli abiti da sposa completi di accessori dal 1800 a oggi; gli esemplari di alta moda firmati Paquin, Hartnell, Fath e Worth. La Galleria del Costume fu inaugurata dalla regina madre Mary nel 1976. Importante la sezione dei tessuti, con esemplari di pizzi, ricami, arazzi e tappeti, databili dal XVI secolo in poi. Nella biblioteca, è importante la raccolta di giornali di moda francesi dell’800 di Josephine Bowes.