Zoran
Brand e Fashion designer,  Z

Zoran

Zoran è lo stilista serbo del minimalismo

Zoran è il nome di mestiere di Ladicorbic Zoran, stilista serbo nato nel 1947. Studente di architettura all’università di Belgrado, si trasferisce a New York nel 1971.

Gli inizi e la prima sfilata nel 1976

Senza frequentare alcuna scuola di fashion design, nel 1976 lo stilista serbo lancia la sua prima collezione. Si tratta di Five Easy Pieces, una serie di abiti dove l’influsso delle scuole di architettura del realismo sovietico è fortissimo. Fuori da ogni schema di tendenza, uno dei suo materiali preferiti è il cachemire, con il quale crea cinque forme base, in taglia unica. Senza cuciture, i suoi capi si portano arrotolati attorno al corpo. L’audace semplicità evocata dai suoi caoi d’abbigliamento caratterizza ancora lo stile minimalista di Zoran.

Zoran
Maglietta e pantaloni firmati Zoran

Una particolarità di Zoran è di aver creato la moda cipolla, ovvero una serie di capi da indossare uno sopra l’altro per le più diverse esigenze (occasioni o intemperanze meteorologiche che siano): gonne su gonne, T-shirt su T-shirt, top su top. Il tutto in pochi colori: rosso, nero, grigio, bianco e sabbia.

Less is more

Il minimalismo tipico dello stilista serbo coincide perfettamente con il boom della Disco negli anni ’70. Questo spiega l’accanimento dei sostenitori nei confronti dei capi di Zoran, che rappresentavano quell’anti-moda ricercata proprio in quel periodo pieno di sfarzi e eclettismo dei disco club. Ma il less is more di Zoran ha anche fatto sì che lo stile del designer serbo non si evolvesse di molto negli anni. 

Il successo e gli anni recenti

La persona che ha consentito alla Zoran Ladicorbic Ldt di fare il salto di qualità è l’uomo d’affari Gary Galleberg. La griffe Zoran è un impero economico nonostante la limitata produzione e la relativamente scarsa diffusione di punti vendita, che nel mondo ammontano in tutto a 30 shopping areas nei grandi magazzini Saks e Neiman Marcus degli Stati Uniti, una manciata di outlet europei e una sola boutique monomarca.

 

Leggi anche:

Made in Italy: su Canale 5 i grandi della moda italiana anni ’70

Outfit anni ’70

Jil Sander a Pitti Uomo 97 nel nome del minimalismo