V

Vollbracht Michael

Vollbracht Michael (1949). Stilista e disegnatore americano. Ha studiato alla Parsons School of Design di New York. Ha condotto parallelamente una sua ricerca stilistica

 

Vollbracht Michael  (17 novembre 1947 – 7 giugno 2018). Stilista e disegnatore americano. Ha studiato alla Parsons School of Design di New York. Ha condotto parallelamente una sua ricerca stilistica, alternando la creazione di modelli ai disegni di tessuti. Quattro anni dopo, Geoffrey Beene lo assume come membro del suo team di progettazione e due anni dopo lavora per Donald Brooks. Nel 1973  lavora per Henri Bendel come illustratore interno. Ha continuato in questa funzione quando si è trasferito da Bloomingdale’s dopo altri due anni, ma ha anche disegnato la famosa Face Bag del negozio, portata avanti quotidianamente da migliaia di acquirenti.  La passione per il disegno si realizza pienamente nei tessuti che lui stesso crea per le collezioni, facendoli realizzare in Italia dal setificio Bellotti. Audaci ed estrosi, per colori e decori, caratterizzano le tuniche o gli abiti-kimono di linea asciutta e sobria.

Nel 1979 ha lanciato la sua linea,

Nel 1979 ha lanciato la sua linea, che  accolta talmente bene che gli è valso il Coty Award l’anno successivo. La società fallì nel 1985 a causa di Vollbracht che aveva accettato il sostegno finanziario di Johnny Carson , che fu ritirato durante il divorzio di Carson dalla sua terza moglie. In seguito, Vollbracht pubblicò Nothing Sacred , un diario visivo dei suoi anni a New York City e delle molte persone che frequentava, per poi trasferirsi in Florida per concentrarsi sulle sue illustrazioni e sull’arte. Nel 1989, il New Yorker lo nominò uno dei suoi migliori illustratori e avrebbe prodotto copertine e altre opere d’arte per diversi anni.

 1999, Vollbracht è tornato nel mondo della moda

Nel 1999, Vollbracht è tornato nel mondo della moda dopo che Bill Blass , un amico e mentore di lunga data, gli ha chiesto di progettare una retrospettiva sul lavoro di Blass per il museo d’arte dell’Università dell’Indiana . La retrospettiva, curata da Kathleen Rowold, è stata inaugurata nel 2002 dopo la morte di Blass.

Nel 2003, Vollbracht è tornato a New York quando è stato invitato a diventare capo designer per Bill Blass Limited. È stato il terzo stilista a diventare capo stilista per l’etichetta. Si è dimesso  pochi anni dopo, nel 2007.