Swarovski
Aziende e imprenditori,  S

Swarovski

Swarovski è un’azienda austriaca specializzata nella produzione di cristallo tagliato

Swarovski
ADV Swarovski

Swarovski. Azienda fondata dal boemo Daniel Swarovski nel 1895, l’azienda austriaca detiene oggi il primato mondiale per quanto riguarda la produzione di cristallo tagliato. Grazie a strumenti tecnici di alta precisione, alimentati elettricamente su invenzione di Daniel Swarovski stesso, perfezionati con il passare degli anni fino agli elevati standard attuali, l’azienda rifornisce nel nostro secolo le industrie della moda, del bijou, del decor d’interni, dell’ottica di precisione. Cristalli a imitazione delle pietre preziose e semipreziose, strass e oggi anche pietre naturali sono le voci principali di questa attività produttiva. Nel campo del bijou, dell’accessorio e dell’oggetto d’arredo, soprattutto a partire dagli anni ’70, ha trovato sempre nuove vie d’applicazione coinvolgendo via via designer e stilisti di livello internazionale.

Collaborazioni con designer

Nel ’76 nacque la Swarovski Silver Crystal, prima linea di prodotti finiti offerti dall’azienda sul mercato: candelieri, fermacarte, oggetti regalo. Nell’87 fu fondata la Società dei Collezionisti Swarovski che proponeva oggetti da collezione a produzione limitata disegnati da architetti e artisti di fama internazionale, con alla testa Ettore Sottsass e Alessandro Mendini. Nell’89 l’azienda lancia la collezione di accessori d’alta moda che oggi si possono acquistare in boutique e magazzini selezionati in tutto il mondo. È inoltre presente la Swarovski Jeweler’s Collection, la collezione dei bijou Swarovski; nel ’92 inaugura una nuova serie di vasi, coppe e orologi firmati da designer come Giampiero Maria Bodino e Borek Sipek.

Swarovski
Una delle statuette dell’azienda in edizione limitata

Grazie alle équipe stilistiche interne, l’azienda austriaca ha ormai raggiunto una precisa definizione dell’immagine, soprattutto in seguito alla messa a punto nel ’99 di un trend book rivolto al mondo della moda e del bijou. Lancia Crystal, un tessuto super luminoso dagli effetti lunari. La novità è presentata a New York, nel corso della sfilata dell’enfant prodige Zac Posen, che ha utilizzato il nuovo tessuto per realizzare alcune creazioni.

Per Swarovski, inoltre, ulteriore obiettivo è diventare una vera holding del lusso con l’acquisizione di alcuni marchi entro il 2020. La prima etichetta ad essere acquisita è Chamilia, marchio con base a Minneapolis, che si aggiunge nel board con Lola&Grace (che chiuderà nel 2017) e Atelier Swarovski. 

La griffe, inoltre, continua a brillare grazie ad alcune collezioni firmate da grandi designer come Karl Lagerfeld e Cristopher Kane e nel frattempo continua a far brillare marchi come Chanel, Viktor & Rolf, Maison Martin Margiela, Pronovias

Il 120° anniversario e il nuovo corso di Atelier Swarovski

Nel 2015 l’azienda spegne 120 candeline e in concomitanza dell’anniversario, si riaprono le porte di  Swarovski Kristallwelten per i festeggiamenti e con ospiti d’eccezione come Jean Paul Gaultier, Peter Pilotto, Iris van Herpen e René Caovilla.

Alla riapertura di questa imponente struttura in cristallo, nel 2015 si annuncia anche il debutto della gioielleria di Oscar de la Renta (e grazie all’intuizione di Peter Copping) con Cadenzza e realizzati in cristalli Swarovski. 

Due anni dopo, nel 2017, il marchio lancia la sua prima collezione di occhiali con Marcolin, ampliando l’offerta dei prodotti della griffe. “Le creazioni sono una prestigiosa celebrazione del nostro cristallo; della maestria artigianale e del design all’avanguardia alla base del marchio”, commenta Nadja Swarovski, Membro del Consiglio Esecutivo di Swarovski.

A portare una nuova estetica alla griffe, nel 2020, è Giovanna Battaglia Engelbert che si occupa della direzione creativa di tutte le divisioni. I 125 anni della griffe, però, sono segnate dal taglio di 600 posti di lavoro nel mondo, di cui 200 nel Tirolo. Con un player di 3 miliardi di euro di ricavi nel 2019, l’azienda conta 34.500 dipendenti in tutto il mondo, producendo cristalli in Europa (Austria), India, Tailandia, Vietnam, Serbia e Stati Uniti.

Leggi anche:

Swatch

Tricot 5

L’albero di Natale di Swarovski brilla in galleria a Milano