PREMIATA
Brand e Fashion designer,  P

Premiata

Premiata: Marchio e azienda di calzature

Premiata è un marchio e azienda di calzature. Dal 1885 la famiglia Mazza di Montegranaro produce scarpe maschili di fattura e di stile classico. È nel 1946 che viene fondata una vera e propria fabbrica da Vincenzo Mazza che segue personalmente la produzione fino all’inserimento del figlio Graziano. Nel ’91 cambiata la denominazione sociale in Premiata, tappa che prelude ad altri traguardi: uno show room a Milano, il contatto con Magnum di Tokyo per la distribuzione in Giappone, la nascita della linea Donna che tuttora affianca con successo l’accessorio maschile.

Graziano Mazza ha preso le redini dell’azienda del nonno, sotto la sua gestione,  l’attività di pelletteria  ristrutturata e modernizzata. Da allora, l’etichetta si è sviluppata a livello internazionale ed è oggi venduta nei negozi di Milano, Berlino, Corea del Sud, San Pietroburgo e Tokyo.

Industrializzare l’azienda

In primo luogo, ha deciso di industrializzare l’azienda, all’epoca era troppo locale e troppo artigianale (come le realtà in tutta la zona, del resto), acquistando nuovi macchinari, nuove attrezzature e adottando nuove tecniche di produzione, il tutto senza perdere il know-how artigianale dell’azienda. Create delle sinergie tra i processi di modernizzazione e la tradizione dell’azienda. In secondo luogo, a livello stilistico e di design, una nuova libertà nel processo creativo, aperta all’internazionalità ed è riuscita a entrare nel segmento della moda. In una parola  “modernità” all’azienda .  Premiata ha preso ispirazione dalla scuola belga e dal gruppo dei cosiddetti “Sei di Anversa”, dal loro minimalismo leggermente scuro e contorto, e  creando un ponte e una connessione tra lo stile classico delle scarpe fatte a mano e le forme e le proporzioni delle scarpe da lavoro.

Premiata

Leggi anche:

Piedi

Sergio Rossi

JLo, non si lascia intimorire dal coronavirus e lancia la sua linea di scarpe