Comunicazione ed editoria,  Giornalisti,  P

Pollo, Paola

Paola Paolo è una giornalista e scrittrice italiana

Una firma critica, arguta e intelligente: Paola Pollo è una professionista schiva ma intellettualmente capace di porsi al centro del dibattito con estrema classe e decisione. Un passato da provetta nuotatrice e un presente come affermata giornalista di costume e moda.

Nella sua lunga carriera ha scritto per quotidiani nazionali come il Secolo XIX, Ansa e la Gazzetta dello Sport prima di affermarsi come prima firma de Il Corriere della Sera dove commenta principalmente le sfilate al quale ha l’onore di partecipare. Presenza fissa delle sfilate milanesi, la Pollo sostiene il Made in Italy con le recensioni sulle più importanti griffe della moda italiana come Armani, Salvatore Ferragamo, Gucci e Prada (solo per citarne alcuni).

Ed è proprio ad Armani che Paola dedica il libro “I cretini non sono mai eleganti. Giorgio Armani in parole sue”, edito da Rizzoli. La giornalista focalizza l’attenzione sulla figura autorevole dello stilista italiano, raccontandone le dichiarazioni e i pensieri. “La mia è una figura certamente atipica di stilista e imprenditore. L’alchimia funziona bene, ma è un’equazione totalmente interna al mio mondo e al mio prodotto“, si legge nel libro.

La Pollo, inoltre, non ha mai nascosto la sua avversione nei confronti delle fashion blogger descritte, nel 2012, come un mero fenomeno per la rete. “Penso sia un fenomeno della rete e per la rete. Non trovo abbia i suoi riscontri nella macro esistenza” raccontò alla collega Caterina di Iorgi. Previsione mancata visto che le influencer sono figure sempre più incisive nel fashion biz come attesta la nomina di Chiara Ferragni nel CDA della griffe Tod’s del patron Della Valle, nell’aprile del 2021.

Leggi anche

Chiara Ferragni nei CDA di Tod’s

Nel futuro di Giorgio Armani c’è la joint venture con Exor

Come è cambiato il mondo della moda nel 2020