Off White
Brand e Fashion designer,  O

Off-White

Off-White: la storia del brand che ha acceso i riflettori sullo streetwear

Off White, brand con base a Milano nato nel 2013 dalla creatività di Virgil Abloh. Architetto, dj, designer, Abloh è un artista poliedrico che in pochi anni ha costruito il suo impero, fino a diventare una delle personalità più influenti del fashion system. Archiviata l’esperienza di Pyrex Vision, il brand nato del 2012 e che lui stesso definiva “un esperimento artistico” che consisteva nel customizzare vecchie t-shirt e felpe Ralph Lauren e Champion , Virgil decide di fondare il suo brand. Era il 2013 e nasceva così Off-White.

Virgil Abloh OFF White
Virgil Abloh

Off White è l’area grigia tra il bianco e il nero, un progetto che nasce come dialogo tra arte, moda, musica e lusso. L’obbiettivo è quello di aggiungere uno strato intellettuale, traghettare lo streetwear, da sempre considerato qualcosa di economico, nel panorama del lusso. Obbiettivo raggiunto, secondo la piattaforma Lyst, nel trimestre che va da luglio a settembre del 2019, Off White è al primo posto tra i brand più ricercati e acquistati online. Una brand rivelazione, che ha il merito di aver acceso i riflettori sul mondo dello streetwear, che da fenomeno di nicchia è entrato a tutti gli effetti nel panorama della moda di lusso.

Lo stile Off White

"<yoastmark

Il marchio è ormai un cult, capace di generare hype ad ogni drop, e Virgil Abloh viene spesso definito il Re Mida della moda. Le stampe grafiche, le linee diagonali bianche e nere e le frecce, il background industriale, le quotes e il lettering, sono questi i tratti distintivi di Off White. E poi le virgolette, Abloh è solito inserire delle parole all’interno di questi segni, un escamotage che suscita nuove percezioni, innesca la ricerca di nuovi significati, e così le parole vengono tolte dal contesto e possono assumere nuovi significati. Ricordiamo la scritta ”Sculpture” su una borsa, o ” for walking” sugli stivali.

Lo streetwear è nella mia mente legato a Duchamp. É questa l’idea del ready-made, è come l’hip-hop, è il campionamento. Prendo James Brown, lo faccio a pezzi e faccio una nuova canzone. É Warhol, Marilyn Monroe o le lattine di zuppa Campbell.

Dalle t-shirt e le felpe, Off White è arrivato a realizzare collezioni complete che spaziano dal menswear al womenswear (quest’ultimo dal 2014) e che vengono presentate durante la Paris fashion week. Il business e le proposte sono cresciute e il marchio firma anche una collezione per bambini e una linea di occhiali.

Bella Hadid

Polemiche e accuse di plagio

Fin dalla sua nascita il brand è stato oggetto di varie accuse di plagio a cui Virgil Abloh risponde così ” Duchamp è il mio avvocato“. La prima risale al 2017, quando il marchio Paige,  accusa Off White di aver copiato le linee diagonali che già prima del 2013 il brand di denim apponeva sui suoi capi. Sempre le righe diagonali e sempre un accusa di plagio, quella mossa dal brand di abbigliamento sportivo norvegese Helly Hansen, che punta il dito verso una t-shirt a maniche lunghe. Ma la più celebre è quella relativa al logo, estremamente simile, se non uguale, a quello dell’aeroporto di Glasgow. Per questo nel 2019 Off White cambia logo. Dalle frecce inscritte nel quadrato, passa alla silhouette di un viso incorniciato ai lati da due mani e dalle scritte Off e White.

Off White

Nuovo logo
Il nuovo logo

Le collaborazioni

Maestro nelle collaborazioni, Virgil Abloh ha collaborato con numerosi brand, non solo legati al mondo della moda, celebre la collaborazione Off White X Ikea del 2019 e quella con Pioneer (azienda che si occupa delle apparecchiature da Dj). E poi le Bon Marche, Selfridges, Timberland, Jimmy Choo, Rimowa. Ma sopratutto Nike. Era il 2017 e si parla solo della collezione THE TEN, dieci tra le silhouette più iconiche di sneakers Nike revisionate secondo l’estetica Off White. Il successo è assicurato, Virgil segue il suo celebre approccio del 3% , l’idea che si possa visivamente creare un nuovo design cambiando un originale del 3%, e crea una collezione che fa la storia.

Off White

LVMH punta sul brand di Virgil Abloh

Nel luglio 2021 viene annunciata l’acquisizione di una quota di maggioranza di Off White, pari al 60%, da parte del polo del lusso Lvmh. Il  40% resterà nelle mani del fondatore e designer Virgil Abloh, mentre il New Guards Group (che dal 2019 è passato sotto il controllo di Farfetch) rimane partner operativo del marchio.

Spring 2020
Spring 2020

Leggi anche:

Louis Vuitton

Off white: imaginary tv torna di moda

Virgil Abloh e Mercedes Benz lo stilista firma la nuova classe g