Pieter Mulier
Brand e Fashion designer,  M

Mulier, Pieter

Pieter Mulier, designer belga direttore creativo di Azzedine Alaïa

Pieter Mulier, stilista belga nominato nel 2021 nuovo direttore creativo di Azzedine Alaïa.

Nato in Belgio, Mulier ha studiato architettura all’Institut Saint-Luc di Bruxelles, un percorso che, portato avanti dal 1999 al 2003, ha influenzato la sia visione creativa, minimale e plastica. La sua carriera nella moda inizia con uno stage da Raf Simons, dove collabora per la collezione autunno inverno 2002. Da allora Mulier diventa il braccio destro di Simons, fedele collaboratore, mente creativa, esecutore e confidente del noto designer belga.

Pieter Mulier e Raf Simons
Pieter Mulier e Raf Simons

Lavora all’interno dell’azienda fino al 2010 (come Right Hand e Senior Designer), poi nel 2005 quando Raf Simons assume la direzione creativa di Jil Sander, Mulier lo segue e diventa ufficialmente consulente creativo e designer della linea di accessori.

Nel 2012 arriva il turno di Dior. Il suo lavoro nella maison è stato messo in luce nel film Dior and I del 2014. Attento, riservato e sensibile, viene nominato responsabile dello studio sartoria della storica maison francese. Esperienza che termina nel 2015 quando la coppia di creativi approda da Calvin Klein, debuttando ufficialmente con la collezione Autunno/Inverno 2017. Nel 2018 Raf Simon lascia Calvin Klein e si dedica alla sua etichetta omonima, prima di arrivare da Prada.

Pieter Mulier da Azzedine Alaïa

Nel 2021 Pieter Mulier viene nominato direttore artistico di Azzedine Alaïa. Un compito arduo, quello di riaccendere i riflettori su un brand carico di storia e aspettative. Alla sfilata di debutto, Pieter Mulier scrive una lettera che ripone su ogni sedia del parterre:

Caro Azzedine, Questa collezione vuole essere un tributo per ringraziarti, per esprimere il mio sincero rispetto e riconoscimento per il lavoro che hai svolto… Ho cercato di entrare nella tua mente, eppure è impossibile… Ci siamo incontrati ma non ho mai avuto l’opportunità di conoscerti. Ora ho l’opportunità di ringraziarti.

Pieter Mulier
Mona Tougaard by Luis Alberto Rodriguez i-D Mag 2021

Leggi anche:

Dior

Azzedine Alaia e Cristobal Balenciaga a confronto

Raf Simons lancia la sua prima collezione femminile