Brand e Fashion designer,  M

Margiela, Martin

Margiela, Martin (1957). Stilista belga. Studia all’Académie des Beaux Arts di Anversa. Allievo prima del corso di grafica, poi di quello dedicato alla moda, espone i suoi primi abiti in collettive con altri cinque diplomati dell’Accademia. Lavora a Milano all’inizio degli anni ’80, poi torna ad Anversa come stilista di alcuni grandi magazzini. È nell’84 che firma la sua prima collezione di moda pronta femminile. Nello stesso anno, diventa assistente di Gaultier col quale resta fino all’87.

A Parigi, si associa a Jenny Maeirens e nell’ottobre ’89 lancia una sua collezione di prêt-à-porter.

Martin Margiela 2005

Le caratteristiche del suo stile appaiono subito in tutta evidenza: grande creatività nell’uso di tecniche e spunti, con elementi ripresi da tutte le culture, motivi etnici, materiali riciclati e riusati. Nell’89, il Musée Galliera di Parigi gli dedica una mostra. È il primo, nel ’90, a rompere con la tradizione e a sfilare al di fuori della Cour Carrée del Louvre: da allora sceglierà sempre luoghi d’atmosfera come un tunnel delle ferrovie o un garage abbandonato.

La sperimentazione resta la sua cifra distintiva e le sue collezioni sono una fucina di idee.

Nel ’97 è stato nominato direttore artistico per il prêt-à-porter della Maison Hermès.

Renzo Rosso acquisisce Maison Margiela

Nel 2002 la Maison Martin Margiela viene acquistata da Renzo Rosso presidente del Gruppo Diesel.

Lo stilista belga, che lavora per Hermès e ha una sua maison a Parigi, aveva bisogno di un partner forte per svilupparsi. Il patron di Diesel è divenuto azionista di maggioranza e presidente di Neuf Group, società proprietaria della griffe Margiela che ne segue la gestione operativa. In minoranza è entrata a far parte del Gruppo anche Mitsubishi Corporation. Restano sempre azionisti nella società Martin Margiela e Jenny Maeirens che con lui ha fondato la maison nel 1988 a Parigi.

Nel 2008 la Maison Martin Margiela firma un accordo con L’Oréal per la creazione di una linea di profumi.

L’arrivo di John Galliano in Maison Martin Margiela

L’Haute Couture 2015 firmato da John Galliano

Nel 2014, alla direzione creativa del marchio Maison Martin Margiela entra John Galliano, reduce dall’accusa di antisemitismo quand’era in Dior. Le sue collezioni d’avanguardia piacciono ai clienti e ottengono un buon successo di mercato. Dal 2014 al 2019, anno in cui viene riconfermato alla guida del marchio dal proprietario Renzo Rosso del gruppo Otb, le vendite si sono duplicate. Al centro dell’interesse di Galliano, la collezione couture Artisanal. Sotto la sua guida sono stati lanciate borse e sneakers che portano il business al +60% nel segmento degli accessori.

Leggi anche

Hermès

Maison Margiela e Schiaparelli, la moda ha bisogno di magia

Arte in passerella per Maison Margiela