Mabro
Aziende e imprenditori,  M

Mabro

Azienda produttrice di abbigliamento maschile, creata nel 1957 da Manlio Brozzi, erede di una famiglia di lunga tradizione sartoriale. Nel ’70 Mabro inaugura i nuovi stabilimenti di Grosseto, che consentono di riunire le diverse fasi della lavorazione di abiti e cappotti in lana della Tasmania, cachemire e seta, senza trascurare la sartoria ‘su misura’ che continua ad affiancare la produzione industriale. Al principio era solo un’idea di sviluppo con una fabbrica alle spalle, nata per trasferire l’arte della sartoria in una dimensione industriale.

Durante gli anni ’90, il Gruppo include sotto la propria egida griffe di prestigio, da Pierre Cardin a Berry of London, a Maxim’s de Paris. Una crisi produttiva a cavallo del 2000, conduce alla cassa integrazione buona parte dei 400 dipendenti dello stabilimento toscano. Attualmente, Mabro è un’impresa creativa e flessibile, arricchita dalla presenza di un nuovo management portato dal Lanificio Marcolana srl, storica azienda tessile Pratese, con solide basi professionali ed esperienze diversificate nel settore.

Al principio era solo un’idea di sviluppo con una fabbrica alle spalle, nata per trasferire l’arte della sartoria in una dimensione industriale. Oggi è un’impresa creative e flessibile, arricchita dalla presenza di un nuovo management, con solide basi professionali ed esperienze diversificate nel settore.
Ogni fase del processo produttivo ricalca le regole auree della sartoria italiana. Il ricorso a tessuti raffinati, più leggeri e morbidi permette di sviluppare capi in grado di esaltare l’identità della persona.
Nella realtà industriale di Mabro, in ogni particolare, è ben evidente l’intervento di occhi attenti e di mani esperte, un processo produttivo dove le tecnologie e le strumentazioni più evolute sono al servizio dell’uomo.

Leggi anche:

Jersey

Arnault, Bernard