mac
Azienda di cosmetici,  M

M.A.C

M.A.C: il brand preferito dai make-up artists della moda.

M.A.C Cosmetics è l’acronimo di Make-up Art Cosmetics. Si tratta di un’azienda di cosmetici di origine canadese, ma ormai famosa e amata in tutto il mondo dai make-up artist di modelle e celebrities, ma anche dalle amanti del trucco e da tutte le fashionistas. Ad oggi, il marchio M.A.C è elencato tra  i 10 migliori brand id make-up al mondo.

COME NASCE M.A.C?

M.A.C Cosmetics nasce a Toronto nel 1984.

Sono stati gli imprenditori Frank Toskan e Frank Angelo a fondarla. Ambedue avevano già una forte passione per l’estetica.

In effetti, Toskan era già un make-up artisti e un fotografo. Incontra Angelo negli anni 70 e nasce subito una splendida collaborazione.

Angelo, fin da piccolo aveva dimostrato la sua stoffa e il suo interesse nel diventare un imprenditore, tant’è che, nel 1969, dopo essere stato fondatore e membro di una band itinerante, si trasferì a Toronto. È qui che decide per l’apertura di un salone per parrucchieri, chiamandolo “The Hair Cutting Place“.

mac
Angelo e Toskan

Ma, quando le loro strade si sono incrociate, i due hanno dedicato se stessi alla nascita di M.A.C.

L’azienda viene fondata a Toronto, ma poi il loro mercato si è espanso internazionalmente a livello globale.

M.A.C si rivela un mercato unico nel suo genere per la qualità dei propri prodotti e per l’identità generale del marchio. Infatti, entrambi gli imprenditori sono decisi a creare qualcosa di innovativo e a cui nessuno ancora aveva pensato: una linea di cosmetici dedicata alle modelle. L’obiettivo principale era quello di creare dei prodotti che fossero in grado di adattarsi a tutti i tipi di pelle e dei colori che rendessero al massimo nei servizi fotografici. Il successo comincia proprio dalla vasta gamma di colori offerta e dal packaging unico dei loro prodotti. All’inizio, i due sviluppavano i propri cosmetici nella loro cucina, per poi venderli nel salone di bellezza di proprietà di Angelo.

In effetti, i loro primi acquirenti sono stati altri make-up artists, fotografi, modelli, stylists e editor, in ogni caso, persone provenienti dall’industria del fashion.

GLI ANNI 80

La gestione è stata divisa tra i due imprenditori: ai vertici Toskan come direttore creativo e Angelo, invece, alla guida del reparto marketing. Inoltre, con le loro scelte fuori dagli schemi, apportano una grossa rivoluzione nel mercato degli anni Ottanta. Decidono di promuovere la propria linea con Ru Paul, comico travestito, e K.D. Lang, cantante omosessuale.

mac

Questa scelta di promozione è certamente audace per i tempi.  Sono gli anni 80: il mondo è sconvolto dalla Guerra Fredda e dal Muro di Berlino. La scoperta dell’AIDS è alla base dell’emarginazione delle minoranze sessuali e della chiusura mentale da parte della società. La quotidianità è afflitta da una sensazione di disuguaglianza e ingiustizia, di sottomissione dei disagiati al volere della maggioranza. Ma Angelo e Toskan non ci stanno, e nel loro piccolo si pongono in opposizione, in un atteggiamento rivoluzionario che possa scuotere i tempi.

DIECI ANNI DOPO: 1994

La loro scelta commerciale si rivela funzionante. La loro particolare sensibilità per le comunità LGBT porta alla fondazione della MAC AIDS Fund, per aiutare le persone affette da AIDS e per reagire alla discriminazione di cui soffrono. La fondazione raccoglie 5.5 milioni di dollari nel giro di tre anni, che vengono destinati alla sensibilizzazione e prevenzione dell’AIDS e all’aiuto umanitario e sanitario. Le entrate vengono garantite dalla vendita di prodotti marchio M.A.C come il lip-gloss Viva Glam e dei biglietti Helping Kids, associazione che si occupa dei bambini affetti dalla patologia. Nasce così la campagna pubblicitaria Viva Glam.

Oltre a queste iniziative, negli ultimi anni M.A.C ha anche portato avanti il M.A.C Cruelty-Free Beauty che proibisce i test sugli animali, sia il prodotto finito che la materia prima e il Back2M.A.C che consiste nel regalare un rossetto della linea permanente ai clienti che riportano in negozio 6 confezioni vuote di contenitori.

Sempre nel 1994, la Estée Lauder Companies acquisisce M.A.C. grazie ad una proposta che i due imprenditori non hanno potuto rifiutare, con la promessa di espandere il mercato anche all’estero. Tuttavia, la condizione è che il controllo della parte creativa del business resti ad Angelo e Toskan. Dopo quattro anni, nel 1998, l’azienda francese completa l’acquisizione.

estée lauder companies

LA FINE DI FRANK ANGELO

Sfortunatamente, il contributo professionale e personale di Frank Angelo viene a mancare precocemente.  A soli 49 anni, nel 1997, mentre si trovava in Florida con il suo socio per progettare l’apertura di una boutique MAC a Miami Beach, ha un arresto cardiaco causato da complicanze di un intervento chirurgico. Ma il ricordo di Angelo resta nell’identità di brand. Il visionario e sensibile, rimane un’ispirazione per tutte le persone che intendono fare impresa in un mondo che, in un certo senso, ha tanti tratti in comune con gli anni Ottanta che hanno fatto da sfondo alla fondazione della MAC.

Successivamente, Toskan abbandona la compagnia per dedicarsi ad attività di beneficienza con suo cognato.

SUCCESSO E MAGGIORI COLLABORAZIONI

Nel 2003, viene aperto il primo negozio Mac a New York City, nel Greenwich Village.

Da questo momento in poi, il brand è conosciutissimo ovunque e inizia svariate collaborazioni con altri marchi, artisti e celebrità.

2015

Il 2015 è un anno di tantissime collaborazioni per M.A.C, che fanno impazzire tutti i patiti di make-uo. Persino la rivista Vogue le annunciava in anteprima, per tenere aggiornati tutti gli appassionati.

Si tratta di collezioni importanti poiché sono principalmente delle capsule Limited Edition, che non vengono riproposte per le stagioni successive, adatte soprattutto ai collezionisti che mantengono i packaging unici.

BAO BAO WAN

La prima da menzionare è la partnership con Bao Bao Wan.

Bao Bao Wan è una donna dai mille talenti: artista, filosofa pop, musa e designer di gioielli.
M.A.C non la sceglie a caso come sua compagna. Infatti, il brand – da sempre attento a chi la moda non la segue, la crea – ha scelto la it-girl cinese come volto di una nuova collezione resa disponibile a partire da marzo 2015.

MAC e Bao Bao Wan la nuova collaborazione make up

Il protagonista di questa linea è il viso, grazie al connubio delle tonalità dell’oro metallico e dei ricchi gioielli, ispirati ai design decorativi che identificano lo stile della star.

La designer ha dichiarato:

“Gemme grezze e sensualità sono gli elementi chiave della collezione MAC Bao Bao Wan. Lavorare con MAC alla creazione di questa collezione di makeup è stata un’esperienza fantastica. Hanno creato una collezione che interpreta perfettamente la mia visione. Mi sono ispirata ai concetti che mi caratterizzano come designer di gioielli. La collezione propone tonalità che richiamano le mie gemme grezze rare e preferite, modulate con molteplici applicazioni di oro”.

La collezione si componeva di nove prodotti: per il viso Beauty Powder, per gli occhi Veluxe Pearl Fusion (compatto ombretti cinque shades), per le labbra quattro Lipstick, per le unghie tre Nail Lacquer.

M.A.C E PHILIP TREACY

Philip Treacy è il designer di cappelli maggiormente amato dalle celebrities, e sempre nel 2015, ha firmato una collezione Limited Edition con M.A.C.

MAC e Philip Treacy collezione make up

Philip Treacy è un mago ed il soprannome non gli è conferito per caso: c’è la sua maestria dietro ai copricapi della saga cinematografico di Harry Potter.

Inoltre, nel suo curriculum, compaiono collaborazioni con McQueen, Lagerfeld e Givenchy.

Treacy è sempre stato incuriosito dall’identità di Mac:

“Ho sempre ammirato la creatività e la visione del marchio che è sempre oltre e ha sempre incoraggiato talenti creativi. Così, quando mi hanno contattato per questo progetto, ho subito accettato. Con MAC ho avuto assoluta libertà e collaborazione dalle shades, ai look, allo spirito, fino al visual. Devo ammettere che il visual è la parte della collaborazione che mi ha esaltato di più. Noi stilisti ci prendiamo cura delle foto, quasi come fossero delle Ferrari”.

I prodotti della collezione erano dodici: tra i quali Highlight Powders, Fluidlines, Paint Pots, Mascara, Lipsticks e Brush.

GIAMBATTISTA VALLI

 

Il couturièr lancia una collezione firmata da lui per Mac, nella quale il packaging dei prodotti (principalmente rossetti) porta la sua firma. La linea si rifà ai delicati colori amati dalla Maison e li riprende anche nella stessa struttura del packaging, differenziandoli dai classici prodotti Mac che solitamente sono neri.

PRABAL GURUNG

Prabal Gurung è un designer estremamente visionario. Ha un fascino esotico per gli occidentali, in quanto nato a Singapore e cresciuto in Nepal. Lancia la sua carriera come stilista a Nuova Dehli e successivamente si trasferisce a New York.

M.A.C ha l’identità di un brand d’avanguardia, e ha trovato in Gurung un’anima affine.

La collezione di Gurung è opulenta, con molte tonalità smokey e packaging lussuosi ed esclusivi.

Prabal Gurung per MAC

TOLEDO

Isabel e Ruben Toledo sono sposati dal 1984, ma sono anche partner e collaboratori, insomma una coppia a tutti gli effetti. Disegnano, illustrano e creano, tutto fatto sempre insieme. Sono una coppia presidenziale della moda. La stessa Michelle Obama ha indossato alcune delle loro creazioni. Dato che sono una Golden couple poiché ciò che toccano si trasforma in oro, questa tonalità non poteva mancare nella loro collaborazione con M.A.C. La collaborazione vuole coniugare la sensazionale sensibilità di Isabel per il colore con l’energia vibrante di Ruben, in una tavolozza di tonalità concepite per scolpire, donare colore e trasformare il viso. L’esclusivo packaging bianco è vivacizzato dalle illustrazioni di Ruben, una serie di linee grafiche e volti dalle labbra rosse.

La Mac, inoltre, ha collaborato per campagne pubblicitarie e capsule collections anche con svariate influencers provenienti da tutto il mondo come Alessandra Steinherr, britannica, Beauty Director di Glamour UK, Caroline Daur, blogger di beauty e lifestyle, Paola Turani, modella e influencer italiana, ma anche molte altre.

M.A.C PRO

Il programma M.A.C Pro è rivolto agli specialisti del settore della cosmesi e garantisce sconti e benefici ai suoi membri. Affinché si possa essere un membro, è necessario fornire attestati professionali e contratti di lavoro. Le domande d’ammissione vengono valutate presso la sede centrale dell’azienda. L’azienda offre sconti anche agli studenti di scuole cosmetiche professionali.

 

LEGGI ANCHE

Sephora

LVMH

Lancôme