iris van herpen
Brand e Fashion designer,  V

Van Herpen, Iris

Iris Van Herpen, la designer della moda 3D che ha rivoluzionato la Couture

Iris Van Herpen è una stilista olandese del 1984. Ottiene il diploma in Fashion Design presso l’Artez Institute of the Arts Amhem. Il suo talento personale la porta subito a lavorare come stagista da Alexander McQueen  a Londra e poi da Claudy Jongstra ad Amsterdam. Solo un anno dopo la laurea Iris dà il via alla sua linea di moda specializzata in abbigliamento femminile.

iris-van-herpen-2021
Iris Van Herpen 2021

Lo stile

Si forma nel balletto classico che la influenzerà per tutta la sua carriera. La fluidità dei tessuti e l’intreccio dei movimenti saranno infatti alla base del design sensoriale di Van Herpen. Il movimento viene visto come forza metamorfica che consente agli indumenti eterei di estendersi dal corpo umano, scolpendo le loro forme in sagome multidimensionali. La stilista ha dichiarato:

“Questi anni di danza mi hanno insegnato molto sul mio corpo, sulla trasformazione del movimento, sull”evoluzione’ della forma e su come manipolare sia la forma che il movimento. Il mio interesse per la moda era radicato nella danza, in cui ora sono in grado di trasformare questa conoscenza cinestetica in nuove forme e materialità”

Iris Van Herpen x Dutch National Ballet
Iris Van Herpen x Dutch National Ballet

Lo stile di Iris Van Herpen è moderno e all’avanguardia. I suoi abiti fuori dagli schemi sono scultorei e abbracciano influenze da varie forme d’arte. L’uso dei materiali va ben oltre le normali sperimentazioni in ambito tessile. Vengono infatti usati anche resine, materiali plastici stoffe create tramite l’uso della stampante 3d. Il risultato è di fortissimo impatto. Unisce tecniche multidisciplinari con intricate lavorazioni artigianali. Fonde tecniche pionieristiche e materiali lussuosi per sfidare le nozioni tradizionali del “fatto a mano” per creare capi eterei, iper femminili che sguardano al futuro.

Molte opere che richiamano il mondo della natura con forti simmetrie e dettagli incredibilmente particolareggiati. Altre si basano su fenomeni atmosferici o fisici, come nel caso della collezione Couture Seijaku ispirata ai movimenti delle inde sonore. Si ispira agli elementi di acqua, aria e terra e la sua traduzione in forme liquescenti, diafane o materiche.

Iris van Herpen Couture-SS20 Sensory Seas
Iris van Herpen Couture-SS20 Sensory Seas

Il marchio Iris Van Herpen: sperimentare con i materiali

Iris fonda il suo marchio nel 2007 e stabilisce l’atelier ha sede ad Amsterdam e  presenta le sue collezioni ogni due anni all’esclusiva Paris Haute Couture Week come membro della Fédération de la Haute Couture.

Van Herpen fin da subito si è contraddistinta per la sua voglia di sperimentare. Questo ha fatto sì che la stilista abbia spesso collaborato con vari artisti portando le sue creazioni oltre i confini della moda. I suoi abiti infatti sono vere opere d’arte con influenze mutuate dal design, dall’architettura e dalla scultura. Iris è stata una pioniera nell’utilizzo delle nuove tecnologie nel suo campo.

Un esempio è l’uso della stampante 3D applicata al tessile per creare abiti scultorei o dettagli altamente particolareggiati applicati alle stoffe. Per fare ciò la stilista si appoggia spesso a team altamente specializzati che la aiutano ad applicare l’uso della stampante alla sartoria.

Couture Seijaku
Couture Seijaku

La stilista ha altresì collaborato con gruppo di scienziati della Delft University of Technology (TU Delft) nei Paesi Bassi. Il team è stato in grado di sviluppare una particolare tipologia di stampa 3D Polyjet multimateriale per applicare strutture in resina sintetica su un pezzo di tulle trasparente. Il risultato è sorprendente e avveniristico.

Nel 2011 TIME Magazine ha inserito i vestiti di Iris van Herpen realizzati con la stampante tra le 50 migliori invenzioni dell’anno.

Il successo

L’approccio eclettico della stilista la portata negli anni a collaborare con nomi molto noti. Tra gli artisti citiamo Jolan van der Wiel, Neri Oxman, Björk e gli architetti Philip Beesleye Benthem and Crouwe.

Negli anni Iris ha vinto svariati premi tra cui il Golden Eye Award, il Dutch Design Award e il Marie Claire Award come miglor designer olandese. Sono inoltre tantissime le celebrities che hanno scelto di indossare gli abiti della stilista. Lady Gaga fu la prima a scegliere gli abiti di Van Herpen seguita da Beyoncè Solange, Kate Moss, Cara Delevigne, Fan Bingbing e Naomi Campbell.

bjork-iris-van-herpen
Bjork in Iris Van Herpen

Gli abiti di Iris sono stati acquisiti ed esposti da vari musei. Nel 2015 è iniziata una lunga tourneè negli Stati Uniti iniziata all’High Museum of Art di Atlanta. Sei dei suoi abiti sono stati, poi, acquistati dal Metropolitan Museum of Art di New York . Le creazioni di van Herpen sono state esposte anche al Victoria & Albert Museum di Londra, al museo Cooper Hewitt di New York e al Palais de Tokyo di Parigi, tra gli altri.

Nel 2017 il Dallas Museum of art inaugura una mostra per la couturier olandese denominata Transforming Fashion. La mostra, in agenda dal 21 maggio al 20 agosto, accoglie 43 creazioni haute couture della designer. L’anno dopo, Iris van Herpen firma una co-lab con il Naturalis biodiversity center, il museo di storia naturale nonché centro di ricerca per la biodiversità di Leida, nei Paesi Bassi. La designer ha realizzato più di un chilometro di disegni tridimensionali in calcestruzzo levigato a mano per dare forma alla nuova struttura dell’istituto.

iris-van-herpen-sensory
Sensory Seas

Dal 2018 al 2021 sempre più celebrità hanno indossato gli abiti della stilista olandese. Da Celine Dion a Lady Gaga per la promozione del suo album Chromatica, Iris Van Herpen è diventata anche un brand comune nelle cerimonie del Met Gala. Sempre più persone del mondo dello spettacolo e della moda hanno mostrato capi della stilista durante il Met. Da Solange nel 2018, nell’ultima edizione del 2021 sono state una decina le celebrità che hanno indossato Iris Van Herpen.

winnie-harlow-iris
Winnie Harlow al Met Gala 2021

 

Leggi anche:

Alta Moda Parigi 2020: aprono le danze Schiaparelli e Van Herpen

Iris Van Herpen firma la couture high-tech

Iris Van Herpen: collezione bio-tecnologica