Gilbert
G,  Stylist, make-up artist e hair stylist

Gilbert, Odile

Odile Gilbert è una parrucchiera. Inizia a Parigi a lavorare come assistente del celebre Bruno Pittini, lavorare con Pittini ha dato a Gilbert un apprendistato invidiabile in stile studio, grazie alla regolare clientela commerciale ed editoriale di Pittini. In seguito si trasferisce a New York dove ha iniziato a lavorare su editoriali di moda e bellezza con fotografi che comprendevano Richard Avedon, Helmut Newton, Herb Ritts, Irving Penn, Steven Klein, Peter Lindbergh, Jean-Baptiste Mondino e Paolo Roversi. In più lavora con tutti i grandi nomi della coiffeur. È sui set di moda più importanti, lavora per le grandi maison alle sfilate come Chanel e Dior. Si definisce un’artigiana del capello e ha anche inventato una “ferma chignon” che ha fatto furore tra le sue ammiratrici.

Gilbert è una collaboratrice prolifica sulla passerella, forse più nota per la sua capacità di creare look naturali, anche se è regolarmente chiamata a creare look più stilizzati e d’avanguardia. È la stilista scelta dai designer di New York, tra cui The Row, Joseph Altuzzura, Jason Wu e Rodarte.

Gli anni 2000 per Odile Gilbert

Nel 2000, ha aperto la sua agenzia, l’atelier(68) a Parigi, che rappresenta Odile e nuovi talenti nel settore della bellezza. 

Nel 2001 ha creato la sua linea di accessori per capelli, Odile Gilbert Créations. Due anni dopo la Steidl/7L Editions pubblicò “Her Style, Hair di Odile Gilbert” in cui includeva una prefazione di Karl Lagerfeld.

Gilbert
Her Style, Hair di Odile Gilbert

Nel 2005, Sofia Coppola chiede a Gilbert di dirigere l’arte dei capelli imperativi cerca il personaggio principale del suo prossimo film, Marie-Antoinette interpretato da Kirsten Dunst. Nel 2006 ha ricevuto l’onorificenza di Chevalier des Arts et des Lettres. Ad oggi, è l’unica parrucchiera donna ad aver ricevuto l’onore.

Nel 2007, il Costume Institute del Metropolitan Museum di New York ha acquistato uno dei cappelli a cilindro in capelli naturali creati da Gilbert per la mostra Haute-Couture autunno/inverno 2006 di Jean Paul Gaultier per la loro collezione permanente.

Leggi anche:

Valente, Sergio

Biguine, Jean-Claude