dorè dorè
Brand e Fashion designer,  D

Doré Doré

Doré Doré è un’azienda francese di calze, fondata nel 1819 nello Champagne.

Nasce dall’idea di Jean Baptiste Doré, artigiano di Fontaine-lès-Grès in Aube, che nel 1819 ha fondato l’azienda omonima, specializzata in abbigliamento tessile. Suo fratello Laurent Doré gli succedette nel 1835. Nel 1862 l’azienda Doré si unisce con l’attività produttiva fondata da un altro membro della famiglia: Elie Doré. Nasce così il marchio Doré Doré.

Nel 1926 e durante tutto il dopoguerra conobbe una forte crescita grazie all’invenzione del calzino. Loro furono i primi a pensare ad un calzino corto, morbido e confortevole da indossare con le calzature sportive ad eleganti in modo da proteggere il piede.

la fabbrica

Nel ’96 ha aperto a Milano un negozio pilota; mentre nel 2003 il marchio è stato acquisito della società italiana Gallo Spa diretta da Giuseppe Colombo.

Con oltre 11 negozi in Francia, il marchio è distribuito in tutto il mondo, in prestigiosi grandi magazzini come Le Bon Marché, Printemps, Galeries Lafayette e Harrod’s.

Le calze Doré Doré tra qualità e innovazione

Il marchio offre prodotti raffinati e innovativi, a favore di un consumo sostenibile. Infatti, le calze sono progettate per durare nel tempo grazie all’utilizzo di tecniche di lavorazioni speciali. Ciascun calzino, dopo essere stato lavorato a maglia, passa attraverso le mani di operai specializzati per un ulteriore esame. Inoltre, l’azienda produce calzini senza cuciture sulle dita dei piedi e utilizza tessuti extra fini, per garantire una vestibilità pratica e confortevole. 

Oltre alla qualità della sua produzione, il marchio si è distinto anche per il suo uso sottile e insolito della pubblicità per promuovere i suoi prodotti.

La produzione

Le calze e i collant sono prodotti a Desenzano del Garda, in Italia. Per la realizzazione delle calze vengono utilizzate delle particolari tecniche di ricamo che rinforzano le cuciture nei talloni e nelle punte per garantire maggiore resistenza e durata. Doré Doré utilizza in particolare il cotone egiziano, riconosciuto come il miglior cotone del mondo: è morbido, elastico e resistente allo stesso tempo. Vengono impiegati anche filamenti di lana merino, lana cashmere, lana d’angora e seta.

Ha, con i suoi prodotti di alta gamma, grosse quote di mercato in tutto il mondo. Fattura circa 110 miliardi di euro l’anno e ha 700 dipendenti.

Leggi anche:
Calzedonia

Ancora aspre polemiche sulle calze Gucci da 140 euro

Beneton, crolla il mito della maglieria