Yamamoto, Kansai

Kansai Yamamoto è stato tra i più influenti stilisti giapponesi in epoca contemporanea. Muore all’età di 76 anni, il 21 luglio 2020

Yamamoto Kansai (1944). Stilista giapponese. Dopo la laurea alla Nippon University, lavora per Junko Koshino. Nel ’71 presenta la sua prima collezione a Londra e nel ’74 a Parigi, dove viene osannato per la sua forza innovativa. Lega il suo nome a grandi iniziative fra arte e moda, prima di interrompere la sua attività.

David Bowie con una creazione Kansai Yamamoto

Negli ultimi anni Yamamoto è tornato al mondo della moda dedicandosi al disegno di abiti tradizionali giapponesi riletti in chiave contemporanea. Prende parte a iniziative per promuovere l’arte nel paese del Sol Levante e collabora con il suo governo come consigliere per il turismo e gli affari culturali.

Kansai muore a 76 anni, il 21 luglio del 2020. Ad annunciare la sua morte, dopo sei giorni, la figlia che su Instagram scrive:

«Ha lasciato questo mondo in pace, circondato dalle persone care. Ai miei occhi, mio padre non era solo l’anima eclettica ed energica che il mondo conosceva, ma anche una persona premurosa, gentile e affettuosa. Mi ha inondato di amore per tutta la vita». E il messaggio della figlia continua: «Mi ha anche insegnato a persistere dopo i fallimenti e a non lasciar andare mai via la mentalità positiva e lungimirante. Considerava le sfide come opportunità di auto-sviluppo e credeva sempre nei giorni più luminosi a venire».

Leggi anche

Yohji Yamamoto

Morto Kansai, lo stilista di David Bowie