Worth

Jean Philippe (1856-1926). Figlio di Charles F. Worth e Marie Vernet, nasce a Parigi e dal 1874 affianca il padre nella sartoria. Dal 1895 diviene responsabile di tutta la parte creativa, puntando a mantenere inalterate la qualità e l’esclusività dei modelli. La sua attività, particolarmente intensa e ricercata negli anni della Belle Époque (fra le sue clienti, Sarah Bernhardt ed Eleonora Duse), conferma la specializzazione di questa sartoria in abiti da sera e da ballo o comunque in toilette particolarmente lussuose e raffinate. Costretto ad assistere al progressivo trionfo di una moda più semplice e lineare, dopo aver osteggiato l’ingresso in sartoria di Poiret, nel 1910 si ritira lasciando al nipote Jean Charles il compito di proseguire l’attività di designer. L’atelier Worth dopo aver attraversato non poche difficoltà durante le due guerre, continua la sua attività fino al 1950, anno in cui verrà acquisito dalla maison Paquin. Purtroppo la Paquin-Worth chiuderà definitivamente i suoi battenti solo tre anni più tardi, nel 1956. &Quad;2001. Il marchio Worth è acquisito, per i profumi, dall’indiano Dilash Metha che ha poi esteso l’utilizzo del marchio anche alla moda affidando il rilancio della maison al libanese Mounir Moufarrige. Moufarrige ingaggia lo stilista italiano Giovanni Bedin per la collezione “Couture Lingerie” che viene presentata a Parigi nel gennaio del 2003.