Volli

Ugo (1948). Studioso di costume e comunicazioni di massa. Le sue ricerche sono dedicate principalmente all’esplorazione dell’esperienza linguistica e comunicativa: teatro, kitsch, moda e corpo, fascino e desiderio, rapporti fra semiotica e sociologia in particolare per quanto riguarda la comunicazione politica e il marketing. Docente all’Università di Bologna, dove insegna Semiologia della moda al corso di perfezionamento per Operatori della moda. Scrive per giornali e riviste ed è critico teatrale di Grazia. Fra i suoi libri: Contro la moda (Feltrinelli, ’88), Jeans (Lupetti, ’91), Hair language (Procter & Gamble, 1997), Fascino (Feltrinelli, 1997), Block modes (Lupetti, 1998).