Vertès

Marcel (1895-1961). Pittore, illustratore. Ha lavorato per Vogue, disegnando il mondo della moda e degli atelier. Nasce a Budapest. Va a bottega da Zala, scultore prediletto dall’imperatore Francesco Giuseppe. Nel 1919, si trasferisce a Vienna dove sfonda come cartellonista. Ma lo considera un mestiere di ripiego. Nel ’25 si butta alle spalle quel successo, lascia la capitale austriaca e approda a Parigi per dedicarsi alla litografia: illustrazioni per edizioni numerate di Colette, di Zola, soprattutto di Pierre Louys e collaborazioni per le riviste della moda.