Van Noten

Dries (1958). Stilista belga. Figlio di sarti, si è diplomato alla Royal Academy of Arts di Anversa. È un capostipite della nouvelle vague stilistica che quella scuola genera e il capofila del cosiddetto “sestetto di Anversa”. Mentre è ancora studente, viene notato dai buyers del grande magazzino newyorkese Barney e dallo store Whistles che acquistano in blocco la sua prima collezione-saggio. Nel 1985, crea un piccolo avamposto ad Anversa, una boutique e nell’86, debutta sulla passerella di Londra, con una collezione uomo. Nella primavera dell’87 propone il suo prêt-à-porter donna. Cinque anni dopo, approda a Parigi. Eccentrico, ma con misura, sceglie forme e tessuti classici che diversifica e valorizza con originali spunti e con una grande sapienza sartoriale. Le sue collezioni sono sempre sperimentali, ma rispondono anche a una accorta politica commerciale. Ha tre negozi monomarca ed è presente in 500 punti vendita nel mondo.